Amianto in via Magellano, Palma (Mugnano Futura): “Se la situazione non migliora, pronti ad azioni legali”

Amianto in via Magellano, Palma (Mugnano Futura): “Se la situazione non migliora, pronti ad azioni legali”

Il materiale pericoloso è stato segnalato più volte nelle scorse settimane, ma risulta solo coperto da un telo MUGNANO – Lo sversamento


Il materiale pericoloso è stato segnalato più volte nelle scorse settimane, ma risulta solo coperto da un telo

MUGNANO – Lo sversamento abusivo di rifiuti in via Magellano è cosa nota, ma quando si tratta di un materiale così pericoloso come l’amianto il discorso diventa ancor più serio e preoccupante. Il primo episodio di questa vicenda risale al 10 marzo scorso, quando gli attivisti di Mugnano Futura segnalarono la presenza di amianto sversato illegalmente in via Magellano, con una lettera rivolta al commissario prefettizio e al direttore dell’Asl locale invitandoli a ripulire la zona. Dopo le relative rassicurazioni, in realtà nulla è stato fatto.

Come si legge nella lettera di diffida, presentata questa mattina da Francesco Palma di Mugnano Futura, dopo una nuova segnalazione del 19 Aprile, “l’amianto non è stato rimosso e alla data del 3 Maggio è stato solo maldestramente coperto con un telo di plastica restando a disposizione dei bambini della zona per i loro giochi”.  Il testo poi termina con un nuovo e accorato invito alla rimozione delle lastre di amianto e se tutto ciò non dovesse avvenire, Palma si dice pronto ad azioni legali più serie nei confronti del commissario Vaccaro e del direttore dell’Asl.

Si attendono ora nuovi sviluppi ma aldilà di questa vicenda, le questioni attinenti lo sversamento abusivo nelle strade vicine alla circumvallazione esterna restano un problema da risolvere. In tempo di campagna elettorale, chiunque dovesse vincere le prossime elezioni, non potrà fare a meno di prestare attenzione a queste vicende che minano la vivibilità dei cittadini.