Auchan di Mugnano, dipendenti in protesta contro i licenziamenti

Auchan di Mugnano, dipendenti in protesta contro i licenziamenti

Sul posto anche i lavoratori del vicino parco commerciale di Giugliano. Presenti diverse sigle sindacali MUGNANO – Circa cento manifestanti si sono


Sul posto anche i lavoratori del vicino parco commerciale di Giugliano. Presenti diverse sigle sindacali

MUGNANO – Circa cento manifestanti si sono assiepati all’ingresso del parco commerciale Auchan di Mugnano per protestare contro il piano di licenziamento avviato dal colosso della distribuzione francese. I posti a rischio sono più 300 in Campania su 1400 occupati. 53 solo a Mugnano. Tutti lavoratori di quarto livello: commessi, cassieri, magazzinieri. Molti di loro hanno famiglia.

Lo sciopero dei lavoratori coinvolge anche altri ipermercati Auchan della Campania, tra cui quello di Nola e Pompei, ed è stato indetto dalle sigle sindacali Cigl, Cisl e Uil. A sostenere i lavoratori anche politici e candidati come Luigi Sarnataro, Corrado Gabriele e Giovanni Porcelli, ex sindaco di Mugnano. “Piena solidarietà ai lavoratori che sono parte integrante della nostra comunità. – ha dichiarato il candidato sindaco Sarnataro – Non è possibile che un’azienda come Auchan tagli sempre le fasce deboli. Togliere lavoro significa togliere dignità alle persone”.

Il corteo si appresta ad abbandonare il parcheggio del parco commerciale per dirigersi lungo la circumvallazione esterna. Non si escludono blocchi stradali e disagi alla circolazione nel corso della mattinata.