Blitz al Comune di Giugliano, oggetto dell’indagine sarebbe il piano farmacie

Blitz al Comune di Giugliano, oggetto dell’indagine sarebbe il piano farmacie

I fratelli Martino pare fossero interessati alla cosa e avrebbero fatto pressione su alcuni dirigenti GIUGLIANO – Secondo indiscrezioni trapelate dalla casa


I fratelli Martino pare fossero interessati alla cosa e avrebbero fatto pressione su alcuni dirigenti

GIUGLIANO – Secondo indiscrezioni trapelate dalla casa comunale, oggetto dell’indagine che ieri ha portato gli agenti del locale commissariato ed i militari della Guardia di Finanza su ordine della Procura di Napoli Nord ad effettuare controlli e perquisizioni all’interno degli uffici del Comune e nelle abitazioni di alcuni tecnici comunali, sarebbe il piano farmacie.

Pare infatti che il segretario Girolamo Martino ( nominato dalla commissione straordinaria nel 2013 insieme ad altri quattro dirigenti ognuno con vari settori di competenza) ed il fratello Luigi fossero interessati alla cosa e avrebbero fatto pressione su qualche dirigente con minacce velate affinché il piano venisse reso esecutivo.

Gli indagati sarebbero quattro, ma secondo alcuni il quarto non esiste. Secondo altri, invece, potrebbe essere un nome altisonante che per questo al momento resterebbe sconosciuto.

Sembra intanto che Gerardo D’Alterio, dirigente del settore servizi finanziari del Comune, accusato di minacce a pubblico ufficiale, sia estraneo alla vicenda. In queste ore si stanno tenendo gli interrogatori di garanzia con l’assistenza dei difensori di fiducia.

I tre commissari intanto, hanno chiesto ai dirigenti coinvolti nell’indagine della Procura, di produrre una relazione in merito ai fatti che gli vengono contestati.

Senz’altro da questa vicenda ne esce male la triade commissariale tutta, che da oltre due anni amministra la città dopo il decreto di scioglimento del ministro degli interni.