Elezioni 2015, grillini ancora contro Arzillo: “Estremista”. La replica: “Provocazioni da tastiera”

Elezioni 2015, grillini ancora contro Arzillo: “Estremista”. La replica: “Provocazioni da tastiera”

Domanda piccata di un supporter dei 5 stelle a Enzo Basile sulla candidatura del segretario giuglianese de La Destra. Intanto compaiono scritte


Domanda piccata di un supporter dei 5 stelle a Enzo Basile sulla candidatura del segretario giuglianese de La Destra. Intanto compaiono scritte offensive a via Licoda e via Frezza: “Infame”

GIUGLIANO – A pochi giorni dal voto di domenica si infiamma la campagna elettorale. Protagonisti dello scontro a distanza i supporter del Movimento 5 Stelle e Antonio Arzillo, candidato indipendente al consiglio comunale con Fratelli d’Italia. Dopo la polemica scatenata dai commenti al vetriolo di Salvatore D’Agostino (FASCISTI BUONI A TESTA IN GIU’ ), questa volta ad accendere la scintilla tra il segretario giuglianese de La Destra e i grillini è una domanda rivolta da un elettore pentastellato al candidato sindaco dei Fratelli d’Italia, Enzo Basile, nell’ambito del confronto faccia a faccia andato in onda ieri sera su Teleclub Italia. “Come fate ad avere un estremista come Arzillo in lista?”, la domanda. “Arzillo non è un estremista, – ha risposto diplomaticamente Enzo Basile – ma un candidato consigliere indipendente che lavora bene sul territorio e nel mondo del sociale”.

arzillo1
Antonio Arzillo

La replica. Oggi, contattato dalla nostra redazione, Antonio Arzillo ha replicato ai pentastellati: “I grillini probabilmente confondono l’estremismo col tradizionalismo identitario. Mi pare strano che anziché pensare ai tanti problemi che affliggono la città i supporter del M5S pensino di attaccare uno come me, che non ha mai fatto parte della casta e non ha niente a che spartire con la vecchia politica. Ho combattuto in prima linea per il territorio di Giugliano mentre tanti grillini protestavano dalla tastiera di un pc. La verità – conclude Arzillo – è che probabilmente il M5s a Giugliano mi avverte come una minaccia, visto che su alcuni temi, come quelli ambientali, ci contendiamo lo stesso terreno elettorale. Ma siamo diversi: su altri punti come i matrimoni gay emerge chiaramente il loro animo di sinistra”.

Le scritte. Intanto il clima di astio intorno ad Arzillo cresce. A via Frezza è comparsa una scritta “Arzillo infame”, opera di un anonimo writer. Una scritta simile, ricalcata in questi giorni, forse opera dello stesso autore, era già apparsa a via Licoda tempo fa. Che sia una goliardata o un attacco personale è difficile dirlo. Di sicuro, però, atti del genere alzano il livello dello scontro politico a pochi giorni dall’election day.