Mike Omeliko, il candidato di origine africane del centrosinistra a Mugnano

Mike Omeliko, il candidato di origine africane del centrosinistra a Mugnano

Il suo programma: politica sociale, economia e una visione internazionale  MUGNANO – Il suo nome è balzato agli occhi di molti nel


Il suo programma: politica sociale, economia e una visione internazionale 

MUGNANO – Il suo nome è balzato agli occhi di molti nel momento di scorrere le liste elettorali per le prossime elezioni al Comune di Mugnano e ha destato non poca curiosità. Mike Omeliko ha 51 anni ed è nato in Nigeria. È arrivato in Italia nel 1991 per motivi di studio e dopo aver conseguito la laurea all’Università di Napoli Federico II, ha deciso di avviare le pratiche per la cittadinanza.

Ora lavora come responsabile qualità per una società di elettrodomestici campana ed è membro della croce rossa. Nei mesi scorsi ha fatto la scelta di impegnarsi in prima persona per il bene della collettività, diventando il primo candidato africano della storia di Mugnano.

Ha deciso di mettere la sua esperienza a disposizione della coalizione di Luigi Sarnataro nella lista “progeTIAMOmugnano”, in quanto la persona del candidato sindaco interpreta a pieno la sua filosofia di vita e di politica. La scelta di candidarsi nasce dalla volontà di riformare il tessuto socio-economico della città di Mugnano, favorendo l’integrazione e rilanciando il settore economico.

Se eletto, promette di ripagare con concretezza e innovazioni la fiducia che in lui è stata riposta, lavorando ogni giorno per restituire orgoglio e vitalità ai cittadini mugnanesi. Pur essendo consapevole dello scollamento che si è creato tra la popolazione e la politica, Omeliko pensa in grande.

È sua l’idea di proiettare Mugnano sul mercato mondiale aumentando l’esportazione di prodotti tipici verso l’estero, per rilanciare il commercio locale. La candidatura di Mike Omeliko non rappresenta solo una candidatura di facciata, ma realmente vuole proiettare la città in una dimensione internazionale, facendola uscire dalla ristretta realtà locale.

(foto: Terranostranews.it)