Ombre sulle elezioni a Giugliano. Molti presidenti di seggio rinunciano

Ombre sulle elezioni a Giugliano. Molti presidenti di seggio rinunciano

Nomine dirette e parenti di candidati. Il M5S pensa alla denuncia GIUGLIANO – Sale sempre di più la tensione in questa vigilia


Nomine dirette e parenti di candidati. Il M5S pensa alla denuncia

GIUGLIANO – Sale sempre di più la tensione in questa vigilia pre-elezioni amministrative e regionali. Ci sono già le prime ombre. 29 presidenti di seggio sorteggiati, infatti, hanno rinunciato quest’oggi durante la fase di preparazione delle urne per domani.

Molte nomine, infatti, sarebbero state eseguite in maniera diretta dai dirigenti e senza sorteggio. In molte sezioni si è presentato un numero di scrutatori superiore a quello previsto. Da qui sono partite le proteste di alcuni rappresentanti delle forze politiche in campo. Al momento mancano anche i sostituti.

Ci sarebbe anche un’insufficienza di schede elettorali consegnate.

Le proteste, inoltre, sono scaturite anche dal fatto che nelle liste ci sono dei parenti (si parla anche di figli) di alcuni candidati.

Il Movimento 5 Stelle si è messo già in contatto con la polizia e domani mattina dovrebbe presentare denuncia.

Le procedure vanno a rilento e l’ufficio elettorale del Comune è piombato letteralmente nel caos. Attualmente si sta facendo il possibile per far svolgere regolarmente la competizione elettorale.