Qualiano, calci e pugni a un ragazzino per rubargli la bicicletta: arrestato un ghanese

Qualiano, calci e pugni a un ragazzino per rubargli la bicicletta: arrestato un ghanese

Nella stessa giornata i carabinieri hanno arrestato un tunisino per tentato furto ai danni di una villetta QUALIANO – Picchia ragazzino per rubargli la


Nella stessa giornata i carabinieri hanno arrestato un tunisino per tentato furto ai danni di una villetta

QUALIANO – Picchia ragazzino per rubargli la bicicletta, arrestato dai Carabinieri. I carabinieri della locale Stazione hanno arrestato per tentata rapina e lesioni Patrick Tutu, 27 anni, ghanese senza fissa dimora. Il giovane è stato notato su via Santa Maria a Cubito mentre picchiava a calci e pugni un 12enne del luogo per sottrargli la bicicletta mountain bike.

Alla vista dei militari dell’Arma ha tentato la fuga, venendo comunque bloccato dopo breve inseguimento. Il minore è stato medicato dai sanitari dell’ospedale di Giugliano in Campania per lesioni guaribili in 6 giorni. La bicicletta è stata restituita al proprietario. L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Poggioreale.

Nella stessa giornata i carabinieri della locale stazione hanno arrestato per tentato furto aggravato Zlimen Imed, 46 anni, tunisino senza fissa dimora. L’uomo è stato sorpreso e bloccato sulla Circumvallazione Esterna mentre tentava di introdursi in una villetta monofamiliare con il proprietario all’interno, che accortosi dell’accaduto aveva subito avvisato i carabinieri tramite il 112. Durante il sopralluogo i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato un cacciavite lasciato nei pressi della porta d’ingresso dell’abitazione. L’arrestato è in attesa di rito direttissimo.