Apparentamenti ballottaggio, è ufficiale: CambiaMenti di Anna Russo va con Guarino

Apparentamenti ballottaggio, è ufficiale: CambiaMenti di Anna Russo va con Guarino

Russo: “Abbiamo voluto dare voce alle 2700 persone che ci hanno votato”. L’ex presidente del consiglio comunale: “Ci arricchiamo di ulteriori giovani”


Russo: “Abbiamo voluto dare voce alle 2700 persone che ci hanno votato”. L’ex presidente del consiglio comunale: “Ci arricchiamo di ulteriori giovani”

GIUGLIANO – A un giorno dalla scadenza del termine per gli apparentamenti, si stanno delineando le prime alleanze in vista del ballottaggio di sabato 14 giugno. CambiaMenti di Anna Russo si “collega” con le liste guidate da Luigi Guarino. Una scelta decisiva e cruciale per la coalizione di centrodestra per colmare quel gap di voti che la dividono dalla coalizione dell’altro candidato, Antonio Poziello, soprattutto nei quartieri del centro storico.

“Dopo l’esito del 31 maggio che ha legittimato politicamente la lista “cambiaMenti” – ha dichiarato Anna Russo motivando la sua scelta – ci siamo trovati di fronte ad una nuova partita e ad una scelta. Dare voce alle 2700 persone che hanno espresso la volontà di sentirsi rappresentati da noi o fare spazio a soggetti che non ci rappresentano. Non sentendoci di sottrarci a questa responsabilità, convinti che luigi guarinoi cambiamenti si fanno dall’interno, dopo aver a lungo ascoltato i candidati sindaco e soprattutto i componenti e lo staff della lista, abbiamo condiviso il progetto di Luigi Guarino fermo restando che rappresentiamo il nostro progetto e che la nostra casa resta cambiaMenti, trovando punti di incontro sul programma siamo pronti a partecipare alla vita politica della nostra città per dare quelle risposte che il nostro elettorato attende”.

“Il collegamento con cambiaMenti – ha dichiarato Luigi Guarino – rappresenta un’ulteriore crescita per il nostro progetto politico. Si tratta di un’alleanza di prospettiva, che consentirà al Consiglio comunale di arricchirsi ulteriormente di giovani, menti aperte, che fanno della cultura e dell’identità i valori fondanti dell’azione politica. Dopo aver dialogato, si è trovata una sintesi sui programmi, obiettivi comuni sono infatti un comune aperto e più vicino ai cittadini, Consigli comunali itineranti, la dislocazione degli uffici comunali nelle zone periferiche, la valorizzazione della Zona ASI, il rilancio turistico della Fascia costiera, l’attenzione alle fasce più deboli, l’uso delle nuove tecnologie per migliorare i servizi. La squadra ora diventa più forte”.