Mugnano al ballottaggio, Zucconelli (M5S): “Nessuna indicazione di voto. Guardiamo al programma”

Mugnano al ballottaggio, Zucconelli (M5S): “Nessuna indicazione di voto. Guardiamo al programma”

Dopo il buon risultato conseguito alle urne, i grillini non si schierano e puntano a essere un’opposizione costruttiva MUGNANO – Le elezioni


Dopo il buon risultato conseguito alle urne, i grillini non si schierano e puntano a essere un’opposizione costruttiva

MUGNANO – Le elezioni del 31 maggio hanno evidenziato un sostanziale equilibrio tra Piscopo e Sarnataro. Il conseguente ballottaggio costringerà le altre forze politiche a compiere delle scelte. Il primo ad esporsi è stato il candidato del Movimento 5 Stelle Umberto Zucconelli. Attraverso un post comparso ieri sulla pagina ufficiale del Movimento, Zucconelli ha voluto ribadire che da parte dei grillini non ci saranno indicazioni ufficiali di voto. Inoltre ci ha tenuto a precisare che “chiunque vinca resteremo all’opposizione e ci batteremo per l’attuazione dei nostri punti programmatici”.

Il Movimento 5 Stelle è stata la vera sorpresa di queste elezioni. Con un’unica lista composta da venti candidati ha ottenuto 1591 preferenza per il ruolo di sindaco (pari all’8%) e 1233 voti di lista. Analizzando i dati emersi dalle urne, Zucconelli ha espresso una “moderata soddisfazione”, consapevole dei limiti strutturali e organizzativi del Movimento 5 Stelle nella zona di Mugnano. Proprio in virtù di questi limiti il risultato elettorale assume grande importanza per il futuro del Movimento e come dichiara lo stesso Zucconelli, “ è un’occasione per farci conoscere da tutti i mugnanesi”.

Sicuramente molti elettori dei 5 Stelle si atterrano alla linea ufficiale del movimento e non si recheranno a votare per il ballottaggio. Tuttavia è possibile ipotizzare che una parte possa convergere sulla figura del candidato di centrosinistra Luigi Sarnataro. Questa possibilità potrebbe rivelarsi decisiva per accorciare lo scarto di circa mille voti che divide Sarnatato da Piscopo, in attesa delle mosse del grande deluso di queste elezioni, l’avvocato Carmine Iazzetta.