Regionali, a Giugliano Forza Italia primo partito. Pd in testa solo a Mugnano e Melito

Regionali, a Giugliano Forza Italia primo partito. Pd in testa solo a Mugnano e Melito

Caldoro più votato nell’hinterland a nord di Napoli. Alle 14 lo scrutinio delle comunali HINTERLAND – Mentre il resto della Regione incorona Vincenzo


Caldoro più votato nell’hinterland a nord di Napoli. Alle 14 lo scrutinio delle comunali

HINTERLAND – Mentre il resto della Regione incorona Vincenzo De Luca nuovo governatore della Campania con il 40, 9 % delle preferenze rispetto a Stefano Caldoro, fermo al 38, 3 %, il quadro delle preferenze è completamente diverso nei comuni dell’area a nord di Napoli.

lista giuglianoForza Italia risulta il partito più votato a Giugliano, Marano, Qualiano, Villaricca, Quarto e Sant’Antimo. A Giugliano il partito di Stefano Caldoro risulta il più votato con il 22, 73 % delle preferenze, mentre il Pd segue al 19, 74 % e il Movimento Cinque Stelle risulta essere seconda forza politica della città al 20, 97 %. La coalizione di centrodestra risulta al 41, 29 % delle preferenze, mentre quella di centrosinistra è ferma al 35, 33 %.

Solo a Mugnano e Melito il Partito Democratico risulta essere in cima ella preferenze. A Mugnano col 23, 46 %, seguito dal Movimento Cinque Stelle della Ciarambino al 17, 83 e da Forza Italia, fermo al 14, 38 %. A Melito il Pd è al 24, 10 %, mentre il partito di Berlusconi è al 20, 24 %.

Spaccata l’area flegrea. A Pozzuoli il Pd è il primo partito con il 31, 57 % dei votanti, mentre Forza Italia è al 26, 21 %. A Bacoli invece il risultato è invertito, con Forza Italia al 31, 87 % e il Partito Democratico al 20, 95. Il partito di Caldoro è in testa anche a Quarto, con il 29, 41 % delle preferenze, mentre il Movimento Cinque Stelle è la seconda forza politica con il 23 % delle preferenze.

Intanto c’è attesa per lo scrutinio delle elezioni comunali a Mugnano, Quarto e Giugliano, previsto per le 14. Il quadro politico è molto frammentato e non ci sono favoriti al momento tra i candidati sindaco.

LO SCRUTINIO DELLE REGIONALI IN TEMPO REALE