Comune del casertano in mano alla camorra, arrestati 7 affiliati al clan dei Casalesi

Comune del casertano in mano alla camorra, arrestati 7 affiliati al clan dei Casalesi

“Gli appalti li decideva Iovine”. Coinvolti anche amministratori e dirigenti comunali. VIDEO Dalle prime ore dell’alba i Carabinieri del Reparto Operativo –


“Gli appalti li decideva Iovine”. Coinvolti anche amministratori e dirigenti comunali. VIDEO

Dalle prime ore dell’alba i Carabinieri del Reparto Operativo – Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta, coordinati dalla DDA di Napoli,  stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 7 indagati, affiliati al clan “dei Casalesi – fazione IOVINE”.

Iovine
L’arresto di Iovine

Gli indagati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, turbativa d’asta, abuso d’ufficio, estorsione, truffa, incendio doloso, corruzione,concussione, peculato, con l’aggravante del metodo mafioso.

Coinvolti anche imprenditori e pubblici amministratori del Comune di Villa di Briano. Al centro delle indagini ci sono degli appalti affidati a ditte riconducibili al boss Antonio Iovine, detto “‘o ninno”, ora collaboratore di giustizia.

IL VIDEO DELL’OPERAZIONE: