L’associazione La Città Possibile Giugliano: “Riduzione di tutti i tributi comunali”

L’associazione La Città Possibile Giugliano: “Riduzione di tutti i tributi comunali”

La richiesta è stata protocollata stamani. Tempi stretti per l’approvazione del bilancio GIUGLIANO – Riduzione delle aliquote di tutti i tributi comunali. E’


La richiesta è stata protocollata stamani. Tempi stretti per l’approvazione del bilancio

GIUGLIANO – Riduzione delle aliquote di tutti i tributi comunali. E’ l’appello lanciato dall’associazione “La Città Possibile” e diretto alla nuova amministrazione comunale per far fronte alle forte crisi che ha colpito il commercio e l’agricoltura giuglianese.

Tale depressione economica, secondo l’associazione ma anche secondo molti imprenditori, è stata amplificata dalla «assurda imposizione dei vari tributi comunali (Imu, Tari, canone idrico, imposta sulla pubblicità e Tosap) che hanno colpito terreni agricoli ed attività commerciali, già chiamate a confrontarsi con i tanti centri commerciali in zona».

Della riduzione della pressione fiscale se ne era discusso anche in campagna elettorale. Operazione fattibile – spiegano ancora gli attivisti de “La Città Possibile” – «in un Comune virtuoso come Giugliano che può vantare un avanzo di bilancio di oltre 40 milioni di euro a cui vanno sommati gli introiti della prima rata Imu (circa 8 milioni di euro)».

«Avremmo voluto aspettare l’insediamento della Giunta Comunale per inviare questa richiesta al Sindaco di Giugliano, – sottolineano gli esponenti dell’associazione – anche per poterla inviare all’Assessore al Bilancio, ma visto i tempi contingentati per l’approvazione del Bilancio (entro il 20 Agosto), e visto che probabilmente saranno costretti ad approvare le varie tariffe ed aliquote dei Tributi Locali, nel primo Consiglio Comunale, contemporaneamente alla presentazione della Giunta, lo facciamo adesso».

Si prospetta un agosto caldo infatti per il neo sindaco Antonio Poziello, e non solo per le temperature. La conferenza Stato-Città ha negato la proroga per l’approvazione del bilancio, il cui termine è fissato per il 30 luglio. Entro questa data risulta però quasi impossibile per l’amministrazione portare il compito a termine ed il comune va verso una diffida con una nuova data obbligatoria per l’approvazione, il 20 agosto appunto.

Oggi ci sarà la proclamazione degli eletti ed il primo consiglio comunale dovrebbe tenersi il 29 luglio, giorno in cui Poziello dovrà nominare anche la giunta.

In sintesi, il primo cittadino dovrà convocare l’assise anche nel mese di agosto, oltre che per la nomina del presidente del consiglio, anche e soprattutto per risolvere la questione relativa al bilancio.

«Stamani, – conclude l’associazione – tale richiesta è stata anche formalmente protocollata, indirizzata al Signor Sindaco, ed al Dirigente del Settore Tributi».