Accoltella connazionale per sottrargli 3mila euro, arrestato marocchino

Accoltella connazionale per sottrargli 3mila euro, arrestato marocchino

La vittima è riuscita a disarmalo e colpirlo a sua volta. Entrambi sono finiti in ospedale in codice rosso con gravi ferite


La vittima è riuscita a disarmalo e colpirlo a sua volta. Entrambi sono finiti in ospedale in codice rosso con gravi ferite in varie parti del corpo. Solo l’arrivo dei carabinieri ha evitato il peggio

Un rapina che poteva finire in tragedia. E’ avvenuto nel corso della notte a Villa Literno, in via Santa Maria a Cubito. I Carabinieri della Stazione di San Cipriano d’Aversa (CE) unitamente a quelli  del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe hanno arrestato, in flagranza di reato per rapina e lesioni gravissime il marocchino Abidat Abdelmajid, classe 1979, in Italia senza fissa dimora. L’uomo è responsabile dei reati contestati e perpetrati nei confronti di un connazionale.

LA RICOSTRUZIONE DEI CARABINIERI. I militari dell’Arma, subito intervenuti sul posto a seguito della richiesta pervenuta al 112, effettuata da un passante che riferiva di due persone con ferita d’arma da taglio, esperiti i primi accertamenti hanno appreso che Abidat Abdelmajid aveva sottratto la somma in contante di 3000 euro al connazionale dopo averlo colpito con un’arma da taglio in varie parti del corpo e che durante l’aggressione, allo scopo di difendersi, la vittima era riuscita a disarmare l’arrestato e a colpirlo a sua volta all’altezza della coscia destra e alla mano sinistra.

ENTRAMBI RICOVERATI. Nella circostanza, l’arrestato è stato trasportato in codice rosso presso la clinica “Pineta Grande” di Castel Volturno e successivamente dimesso con  prognosi di 8 giorni.

La vittima, invece, è stata trasportata in codice rosso presso l’ospedale civile di Aversa dove risulta ancora ricoverata, non in pericolo di vita, poiché affetta da “ferite multiple da arma da taglio: emi torace sinistro, emi addome sinistro, ferita profonda e sfrangiata al palmo della mano destra con lesione muscolare, ferita profonda al muscolo dell’avambraccio sinistro, ferite multiple superficiali arto superiore sinistro e coscia sinistra; pneumotorace”.

IN CARCERE. L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.