Aggressione vigili in centro, condanne bipartisan alle affermazioni della Palma

Aggressione vigili in centro, condanne bipartisan alle affermazioni della Palma

Anche Pirozzi, caprogruppo del partito dell’onorevole, prende le distanze dalle sue dichiarazioni. Dissentono anche Sequino, Anna Russo e Castaldo. Poziello: “Ha perso un’occasione


Anche Pirozzi, caprogruppo del partito dell’onorevole, prende le distanze dalle sue dichiarazioni. Dissentono anche Sequino, Anna Russo e Castaldo. Poziello: “Ha perso un’occasione per stare zitta”

GIUGLIANO – Anche il caprogruppo del PD in consiglio, Nicola Pirozzi, entra nel dibattito sull’aggressione ai vigili urbani. A due giorni dall’episodio che in città ha scosso l’opinione pubblica, il leader dei democratici punta il dito contro l’amministrazione Poziello: “Esprimo solidarietà al corpo della Polizia Municipale. L’aggressione subita dai vigili dimostra come l’amministrazione non sia stata ancora in grado di prendere le redini della sicurezza e della viabilità cittadina dopo 3 mesi dall’insediamento.”

Poi prende le distanze dalla dichiarazione della Palma, che nella giornata di ieri ha sollevato un’ondata di reazioni (LEGGI ): “Dei fatti successi l’altro ieri al centro storico do una lettura diversa. L’affermazione della Palma non è del tutto condivisibile, fermo restando che è compito del sindaco garantire la sicurezza dei cittadini e di tutte le categorie sociali. Il capogruppo democratico esprime, infine, perplessità anche per i controlli a tappeto contro i commercianti condotti nella mattinata di ieri: “Cosa c’entrano i negozianti? Anziché favorire le attività commerciali, dopo l’aggressione, l’amministrazione pensa a colpire i soggetti sbagliati.”

vigili disabiliLa dichiarazione di Castaldo. Sull’aggressione ai vigili interviene anche il consigliere Adriano Castaldo (PD), in dissenso con l’onorevole Palma: “La maleducazione, l’inciviltà, il non rispetto delle forze dell’ordine non possono essere attribuite a mancanze dell’amministrazione comunale, qualunque sia il colore politico.  La sicurezza della nostra città è al centro della nostra agenda e deve essere un priorità condivisa tra tutte le forze presenti in consiglio. Ritengo opportuno e chiederò, pertanto, la convocazione da parte del commissario cittadino Peppe Russo di una riunione urgente di coordinamento con la presenza di tutti i candidati alle ultime elezioni”.

Condanna bipartisan. Le condanne alle affermazioni dell’onorevole giuglianese sono bipartisan. Sulla questione intervengono anche Anna Russo e Alfonso Sequino. La consigliere comunale di Cambiamenti dichiara: “L’aggressione ai vigili urbani, ai quali va tutta la mia solidarietà in qualità di cittadina e della lista che rappresento in qualità di consigliere comunale, è indicatore esclusivo dello stato di sottocultura in cui ancora versa parte della cittadinanza. E’ indicatore dei fenomeni di devianza giovanile che si verificano quotidianamente e basta fare un sopralluogo in una scuola per capire quanto sia presente il bullismo tra gli adolescenti. E’ indicatore forse di politiche che poca attenzione rivolgono alla crescita culturale e offre pochi spazi pubblici attrezzati, se non nessuno, per limitare l’effetto “branco”. E’ indicatore della mancanza di rispetto per le istituzioni e per le divise e non sono certo dichiarazioni come le sue a farne recuperare una fiducia ormai persa da anni”.

Alfonso Sequino (FI): “Deve tornare ad ogni livello il consenso personale altrimenti continueremo a trovarci al governo gente che di politica non capisce un tubo”. Sulla sicurezza in città poi Sequino dichiara: “La sicurezza in città non è affatto aumentata. I proclami, come sempre in politica, servono solo ad alimentare speranze che poi si tramutano in ulteriori e peggiori malcontenti. Prima di promettere bisogna tener conto della realtà in cui viviamo e degli strumenti e delle risorse umane ed economiche di cui disponiamo”.  Laconico il sindaco Poziello: “Ancora una volta l’onorevole Palma ha perso un’occasione per stare zitta”.