Altra aggressione ai caschi bianchi, vigilessa presa a cazzotti finisce in ospedale. Arrestato un uomo

Altra aggressione ai caschi bianchi, vigilessa presa a cazzotti finisce in ospedale. Arrestato un uomo

La lite fuori alla Ippolito Nievo di Giugliano. L’aggressore aveva rifiutato di mostrare i documenti e ha anche tentato di sottrarre all’agente la


La lite fuori alla Ippolito Nievo di Giugliano. L’aggressore aveva rifiutato di mostrare i documenti e ha anche tentato di sottrarre all’agente la pistola d’ordinanza 

AGGIORNAMENTO – Aggressione ai danni di una vigilessa fuori all’Ippolito Nievo per un’auto in divieto di sosta. È stato fermato un uomo sulla trentina, residente a Crispano, con alcuni precedenti. Ora lo stanno interrogando al Comando ed è in arrivo il magistrato. La vigilessa, Rosa Della Volpe,  portata al pronto soccorso, è stata dimessa, ma è ancora sotto choc. Disposti gli arresti domiciliari per l’aggressore, domani processo per direttissima.  Il sindaco è stato prima al San Giuliano ed ora è al Comando della Municipale.

DICHIARAZIONE DI POZIELLO – Il primo cittadino ha subito commentato la vicenda, infuriato: “Basta prendere in giro i vigili, vanno rispettati. Altrimenti succedono espisodi come questi. La gente deve capire che con le divise non si scherza”.

IL FATTO – Una nuova, drammatica aggressione ai danni degli agenti della Polizia Municipale. Una vigilessa è stata aggredita e presa a cazzotti fuori all’istituto Ippolito Nievo. L’autore dell’aggressione un uomo, che avrebbe rifiutato di consegnare i documenti. Secondo le prime testimonianze, l’uomo avrebbe addirittura cercato di sottrarre la pistola d’ordinanza all’agente. La lite sarebbe scoppiata per un’auto fuori posto. Quando l’agente municipale ha chiamato il carro attrezzi è stata violentemente aggredita. La vigilessa, Rosa Della Volpe,  è stata portata in ospedale per lesioni. E’ stata dimessa poi con una prognosi di 5 giorni.

IL PRECEDENTE –  L’aggressione di oggi segue a quella ai danni di due vigili avvenuta pochi giorni fa nelle strade del centro storico da parte di una baby-gang. In quell’occasione gli agenti furono circondati dai residenti, corsi in auto dei minori. La situazione, a Giugliano, sembra ormai fuori controllo. Il sindaco Poziello ha convocato una riunione d’urgenza con gli assessori al Comando della Polizia Municipale di corso Campano.