Giugliano, incontro al Comune con i commercianti. “I lavori termineranno il 7 dicembre”

Giugliano, incontro al Comune con i commercianti. “I lavori termineranno il 7 dicembre”

Novità anche per la viabilità. Presto “liberate” piazza San Nicola, via San Rocco e via Coppola. Isola pedonale invariata per il momento.


Novità anche per la viabilità. Presto “liberate” piazza San Nicola, via San Rocco e via Coppola. Isola pedonale invariata per il momento. Il presidente della Coigiass Guarino: “Ora speriamo che si rispetti questa nuova data altrimenti dovremmo solo chiudere”

GIUGLIANO – Nuovo tavolo di confronto stamani al Comune tra amministrazione, Polizia Municipale ed associazioni di commercianti tra cui Coigiass ed Ascom-ConfCommercio. Presenti il sindaco, l’assessore Miriam Marino, l’assessore Adolfo Grauso, la comandante Maria Rosaria Petrillo ed altri componenti del consiglio comunale. Al centro del dibattito i lavori del “Piu Europa” e le relative problematiche legate al commercio ed alla viabilità.

La notizia principale emersa dalla riunione è che ci sarà un’accelerata ed i lavori termineranno prima del previsto. La chiusura dei cantieri ora è prevista entro l’Immacolata, quindi il 7 dicembre prossimo, invece del 31 dicembre così da “organizzare al meglio gli eventi natalizi e studiare altre iniziative per vivacizzare il Corso Campano”. L’annuncio è arrivato direttamente dal sindaco Poziello dopo aver fatto il punto della situazione con la ditta ed il responsabile comunale, l’ingegner Generoso Serpico.

11990450_10208029708046029_4857713077494770850_n
Nuova viabilità a piazza Annunziata

Il prossimo step dei lavori di restyling riguarderà il tratto del Corso che arriva fino a piazza Annunziata e che non è stato ancora restaurato. Ciò comporterà dunque anche una serie di cambiamenti alla viabilità con via Licante che cambierà di nuovo senso di marcia, permettendo così di arrivare in piazza e girare a sinistra verso il “Selcione”. In questo caso il passaggio delle auto avverrà proprio all’interno della piazza, di fianco ai gradoni della chiesa (vedi foto di fianco).

Novità anche per altre strade che verranno finalmente “liberate”. E’ il caso di via Mattia Coppola (vico ‘e Miciano), dove il Comune interverrà presto in danno ai proprietari, e del tratto tra piazza Trivio e piazza San Nicola che dopo alcuni interventi su conduttura del gas e fognaria sarà finalmente riaperto e dovrebbe diventare momentaneamente a doppio senso, in attesa della messa in sicurezza del palazzo pericolante per il quale il primo cittadino ha emesso una nuova ordinanza e dove a breve dovrebbero intervenire i proprietari. Il cantiere si sposterà poi verso la Metropolitana. Entro la fine di settembre riaprirà anche via San Rocco ma verrà chiusa la parallela via Antimo Panico. Tutti i dettagli sul nuovo piano viabilità verranno comunque resi noti domani dal Comando di Polizia Municipale che ora è al lavoro per studiare le soluzioni.

L’isola pedonale per il momento resterà invece così com’è. L’amministrazione comunale ha deciso di non accogliere la proposta di riapertura avanzata dai commercianti ma ha promesso comunque di rimodularla.

11987114_10208028717661270_6073521131425504687_n
Marino, Iovinella, Di Girolamo, Poziello e Grauso

“Ci stiamo sforzando tutti insieme in questa situazione di emergenza per garantire la maggiore accessibilità al centro”, ha detto il sindaco Antonio Poziello. Per il presidente della Cogiass Antonio Guarino, invece, “questo è l’ultimo appello possibile, ci stiamo sforzando tutti insieme e speriamo che questa data venga rispettata. Se non riusciremo a liberarci dai cantieri entro il periodo natalizio dovremmo solo abbassare le serrande”.

Dopo l’incontro di oggi sembra esserci dunque collaborazione e sinergia tra le parti ed emerge ottimismo. Il prossimo Natale potrà rappresentare finalmente la rinascita del commercio e di tutto il centro cittadino.

Ultima notizia emersa quest’oggi è anche quella dell’imminente chiusura ai mezzi pesanti (tra una decina di giorni) dell’incrocio della Madonna delle Grazie dove c’è un rischio crollo e saranno necessari lavori urgenti alle fogne.