Operazione ad alto impatto, i carabinieri arrestano uno spacciatore ed un contrabbandiere

Operazione ad alto impatto, i carabinieri arrestano uno spacciatore ed un contrabbandiere

I fermi a S.Antimo e Qualiano. Denunciati anche sette automobilisti senza patente ed altri quattro venditori di sigarette HINTERLAND – Durante un


I fermi a S.Antimo e Qualiano. Denunciati anche sette automobilisti senza patente ed altri quattro venditori di sigarette

HINTERLAND – Durante un servizio ad alto impatto sul territorio i carabinieri hanno arrestato due uomini, in particolare a finire in manette sono stati uno spacciatore ed un contrabbandiere, entrambi condotti a Poggioreale.

A Sant’Antimo i militari della locale tenenza hanno tratto in arresto Armando Gratino, pregiudicato 25enne, residente a Napoli in via Federico Fellini e trovato in possesso nel corso di perquisizione personale e veicolare di 18 dosi di cocaina e di 165 euro in denaro contante.

A Qualiano, invece, a finire in galera è stato Alfredo D’Ausilio, pregiudicato di 36 anni domiciliato in corso Firenze e raggiunto da ordinanza di aggravamento di misura cautelare emessa dalla corte di appello di Napoli che ha disposto la sostituzione degli arresti domiciliari, cui era sottoposto per associazione a delinquere finalizzata al contrabbando di Tabacchi Lavorati Esteri, con la custodia in carcere.

Denunciate, infine, in stato di libertà 7 persone sorprese alla guida senza aver conseguito la patente e 4 giovani per detenzione e vendita di 5 kg di TLE.