Polizia Municipale aggredita e senza una guida. Possibile spostamento per la comandante?

Polizia Municipale aggredita e senza una guida. Possibile spostamento per la comandante?

Città attanagliata da traffico, sosta selvaggia e scarsa sicurezza. Ma la dirigenza dei vigili urbani sembra quasi assente sulle problematiche  GIUGLIANO –


Città attanagliata da traffico, sosta selvaggia e scarsa sicurezza. Ma la dirigenza dei vigili urbani sembra quasi assente sulle problematiche 

GIUGLIANO – Gli ultimi avvenimenti che hanno visto alcuni vigili urbani vittime di aggressioni da parte di un gruppo di ragazzini seppur stigmatizzati non devono servire a nascondere il problema che da un po’ di tempo vive il corpo di Polizia Municipale che sembra acefalo, senza un comando che oltre a dirigerlo possa efficacemente difendere e proteggere i propri appartenenti.

Da più parti si sollevano critiche circa l’inefficienza della dirigenza dei vigili urbani quasi assente sulle problematiche che attanagliano la città, dal traffico alla sicurezza.

Sotto l’amministrazione Pianese si riuscì a debellare il fenomeno della guida senza casco e dei parcheggi selvaggi. Oggi nonostante un incremento dell’organico sembra che il fenomeno della guida senza casco abbia oltrepassato qualsiasi limite tale da far sembrare addirittura in difetto a Giugliano chi invece il casco lo indossa. Il parcheggio sui marciapiedi è addirittura diventata la regola.

Sembrava che con l’insediamento del nuovo sindaco tali problemi potessero trovare una soluzione. In un primo momento si era parlato addirittura del cambio al vertice della polizia municipale con il trasferimento dell’attuale comandante alla dirigenza dei servizi sociali.

Infatti all’epoca il concorso vinto dalla dott.ssa Petrillo era per entrambi i posti quindi la soluzione sarebbe a tutti gli effetti legittima.

Però dopo i proclami elettorali la situazione attualmente risulta quasi incacrenitasi e l’episodio di domenica potrebbe riproporre l’idea di un cambio della dirigenza della polizia municipale.