Verso “Liberiamo l’aria”, l’Osservatorio Costiero: “Restituire dignità alla nostra terra”

Verso “Liberiamo l’aria”, l’Osservatorio Costiero: “Restituire dignità alla nostra terra”

L’associazione ricorda l’evento contro roghi e rifiuti che si terrà a Varcaturo il 26 settembre. “L’amministrazione centrale spesso dimentica la fascia costiera


L’associazione ricorda l’evento contro roghi e rifiuti che si terrà a Varcaturo il 26 settembre. “L’amministrazione centrale spesso dimentica la fascia costiera ed il nostro scopo è quello di fare rete”

GIUGLIANO – Osservatorio Costiero è un’associazione nata “con e per” i cittadini della fascia costiera giuglianese. Lo scopo fondamentale è quello di fare rete su problemi importanti, e purtroppo quasi atavici, che affliggono il nostro territorio.

L’idea è nata anche dall’esigenza di vederci restituita la dignità cui ha diritto la nostra terra, troppo spesso dimenticata dall’amministrazione centrale così distante. C’è un fermento nuovo e noi vogliamo esserne testimoni attivi e consapevoli per aiutare e favorire lo sviluppo di questa nostra società. I mezzi d’espressione che usiamo nel far rispettare i nostri diritti sono assolutamente pacifici e nel rispetto della collettività.

Tra le varie iniziative di cui ci occupiamo c’è LIBERIAMO L’ARIA (LEGGI), una manifestazione assolutamente atipica, dal carattere spettacolare che vedrà coinvolti ballerini e coreografi e cittadini/attori improvvisati che insceneranno un funerale a tutti i tipi di rifiuti che ci hanno avvelenato l’aria e la salute.

Il 26 settembre alle ore 18,00 ci sarà un flash-mob lungo tutta via Ripuaria (Varcaturo) con danze e corteo funebre per terminare con la sepoltura simbolica dei rifiuti. A tale manifestazione sono state invitate tutte le figure istituzionali anche dei paesi limitrofi, coinvolti nella Terra dei Fuochi.

(comunicato stampa)