Auto rubate con targhe false, 2 arresti. Sono di Giugliano e Melito

Auto rubate con targhe false, 2 arresti. Sono di Giugliano e Melito

I due ricettatori avevano ritirato un veicolo clonato da una carrozzeria di Sant’Antimo ma sono stati pedinati e fermati in un garage


I due ricettatori avevano ritirato un veicolo clonato da una carrozzeria di Sant’Antimo ma sono stati pedinati e fermati in un garage di Arzano. Sequestrati due Evoque ed una Panda

AREA NORD – Due persone sono finite in manette durante uno dei consueti servizi di repressione dei reati di riciclaggio e ricettazione dei veicoli rubati da parte del Compartimento Polstrada diretto dal direttore Giuseppe Salomone e dal sostituto commissario Roberto Pes.

E proprio nell’ambito di questi controlli nel pomeriggio di ieri, in un’attività di appostamento e pedinamento iniziata a Sant’Antimo e terminata ad Arzano, sono state arrestate due persone: Donato Tebadio, 37enne di Melito, e Mario Saggese, 42enne di Giugliano in Campania. L’accusa è di riciclaggio e ricettazione di veicoli di grossa cilindrata provento di furto.

I due soggetti sono stati intercettati mentre ritiravano un veicolo clonato e con targhe false presso una carrozzeria e dopo un inseguimento i due sono stati fermati e controllati in un garage di Arzano. Uno dei due, alle vista degli agenti, ha provato anche a fuggire ma è sto bloccato dopo pochi metri.

Nel garage sono stati sequestrati un Evoque ed una Panda con apposte targhe false. Successivamente a seguito delle perquisizioni domiciliari è stato rinvenuto un altro suv Evoque, sempre con targhe false, risultato provento di furto.

I due su disposizione del pm di turno presso il Tribunale di Napoli Nord sono stati associati presso il carcere di Poggioreale.

LE FOTO: 

veicolo3 veicolo 1 veicolo 2