Aversa, crolli al complesso dell’Annunziata: muore un operaio travolto dalle macerie, si scava ancora

Aversa, crolli al complesso dell’Annunziata: muore un operaio travolto dalle macerie, si scava ancora

In principio si era pensato ad uno studente. Sul posto ambulanze e forze dell’ordine, chiusi tutti i negozi della zona AVERSA –


In principio si era pensato ad uno studente. Sul posto ambulanze e forze dell’ordine, chiusi tutti i negozi della zona

AVERSA – Tragedia ad Aversa, in via Roma, dove il complesso dell’Annunziata è stato teatro di uno spaventoso crollo di un solaio, forse a causa della forte pioggia. Un uomo è stato travolto ed ha perso la vita, si tratta di un operaio e non di uno studente, come si era pensato in un primo momento. Il suo nome è Luciano Palestra, ha 41 anni ed è originario di Cercola.

operaio morto
Luciano Palestra

Il corpo dell’operaio è stato recuperato dai vigili del fuoco, che l’hanno estratto dalle macerie e sono ancora al lavoro per cercare eventuali altre vittime. Intanto tutti i negozi della zona sono stati chiusi a scopo precauzionale.

Luciano Palestra, operaio edile di 41 anni, era sposato con Anna e aveva tre figli. Abitava a Massa di Somma, ed era stato assunto da pochi giorni da una ditta che opera nel ramo delle ristrutturazioni.

Fatale è stato il cedimento di una struttura in cemento dell’edificio che l’operaio deceduto stava ristrutturando con gli altri tre lavoratori. Lo stabile fa parte della facoltà d’Ingegneria della Seconda Università di Napoli (Sun), nella zona dell’arco dell’Annunziata. La vicenda è seguita anche dal premier Matteo Renzi.

Fonte foto: CampaniaNotizie