Avevano chiesto 20mila euro ad un imprenditore: 2 Finanzieri finiscono ai domicialiari

Avevano chiesto 20mila euro ad un imprenditore: 2 Finanzieri finiscono ai domicialiari

I soldi sarebbero serviti a garantire un accertamento meno approfondito. Le manette sono scattate dopo la denuncia dell’imprenditore AFRAGOLA – Un estorsione in


????????????????????????????????????

I soldi sarebbero serviti a garantire un accertamento meno approfondito. Le manette sono scattate dopo la denuncia dell’imprenditore

AFRAGOLA – Un estorsione in piena regola. Questa volta però gli estorsori non sono i soliti affiliati di un clan locale che strozza gli imprenditori nella propria morsa. Questa volta sono dei servitori dello Stato, peggio ancora sono dei Finanzieri.

All’epoca dei fatti, i due – un brigadiere e un maresciallo – facevano parte della compagnia di Afragola. Durante un accertamento ai danni di un’impresa, i rappresentati dell’arma proposero all’imprenditore un conguaglio economico in cambio di un accertamento “favorevole”.

La procedura era questa: l’imprenditore avrebbe versato nelle loro tasche ventimila euro, in quattro “comode” rate da cinquemila, oltre ad una stufa a gas e in questo modo avrebbe evitato una corposa multa.

La vittima però non è stata al gioco e ha denunciato i Finanzieri ai colleghi di Afragola, portando con se le prove della loro colpevolezza: le registrazioni delle delittuose richieste e i video dello scambio di denaro, avvenuto nel parcheggio dell’Ikea.

I due sono stati accusati di concussione e al momento sono stati confinati agli arresti domiciliari in via cautelare.