Baby-gang a Pozzuoli, 13enne ed il fratello massacrati dal branco: individuati 2 minori

Baby-gang a Pozzuoli, 13enne ed il fratello massacrati dal branco: individuati 2 minori

Il fratello 16enne è stato colpito anche alla testa con il calcio di una pistola. I carabinieri hanno subito identificato due dei


Il fratello 16enne è stato colpito anche alla testa con il calcio di una pistola. I carabinieri hanno subito identificato due dei presunti aggressori, un 14enne ed un 13enne, ed ora sono sulle tracce dei complici

POZZUOLI – Baby-gang violente in azione. Gruppo di minori prende in giro e picchia un 13enne e il fratello intervenuto per difenderlo. Carabinieri individuano subito due degli aggressori.

Nella tarda serata di ieri un nutrito gruppo di ragazzini ha aggredito a calci e pugni un 13enne su via Napoli dopo averlo lungamente preso in giro.

Il fratello 16enne della vittima è intervenuto in sua difesa ma è stato a sua volta aggredito a calci, pugni e, addirittura, colpito alla fronte con il calcio di una pistola, verosimilmente una arma scenica.

Dopo la violenza i componenti il gruppo si sono allontanati.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Pozzuoli e personale del 118.

Il 16enne è stato trasportato all’ospedale Santa Maria delle Grazie. I medici gli hanno prestato le prime cure e diagnosticato “trauma cranico non commotivo con ferita lacero contusa alla regione frontale/parietale” dichiarandolo guaribile in 8 giorni.

I militari dell’Arma hanno subito avviato accertamenti sull’accaduto denunciando in stato di libertà un 14enne di Pozzuoli e segnalando al tribunale per i minorenni di Napoli il comportamento di un 13enne della zona (non imputabile), entrambi individuati durante le prime indagini quali autori dell’aggressione, insieme agli altri complici, in via di identificazione.