Eccellenze del territorio, l’agenzia Emagraphic & Partners di Teverola seconda all’OpenArt Award

Eccellenze del territorio, l’agenzia Emagraphic & Partners di Teverola seconda all’OpenArt Award

La premiazione si è svolta al PAN. I responsabili dell’agenzia sono riusciti ad emergere in un contest nazionale che vedeva competere 70


La premiazione si è svolta al PAN. I responsabili dell’agenzia sono riusciti ad emergere in un contest nazionale che vedeva competere 70 aziende in una gara di Social Marketing

TEVEROLA – Si definiscono giovani, creativi, curiosi. E con queste caratteristiche sono riusciti a mettersi in evidenza in un contest nazionale tra big del settore. Loro sono Angelo Esposito Marroccella, Andrea Fiore e Antonio Iodice. La loro agenzia, Emagraphic & Partners, con sede a Teverola (Zona Asi – Area Sviluppo Industriale), nasce dalla fusione avvenuta nel 2014 tra tre profili provenienti da esperienze diverse e complementari. Nel weekend appena alle spalle, Emagraphic & Partners è stata premiata al PAN con il secondo posto dell’OpenArt Award a seguito di una selezione che ha visto in gara ben 150 campagne di Social Marketing a cura di 70 aziende sia italiane che straniere.

enografici2La kermesse era patrocinata dalla Commissione Europea, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero dello Sviluppo Economico, dalla Regione Campania, dal Comune di Napoli e insignita dalla medaglia del Presidente della Repubblica. Il riconoscimento è arrivato grazie alla campagna #NelSegnoDellaPizza, realizzata dal reparto Social Media, capitanato da Rosa Di Petrillo e supervisionato dal Direttore Creativo Marroccella, per la Pizzeria Number One di Casandrino (NA).

“Dimmi che segno sei, ti dirò che pizza scegliere!”, così recitava la campagna. Non solo il pianeta, non solo il colore, ma anche il “gusto” è scritto nelle stelle! Un simpatico oroscopo, in puro stile Number One, che associava con grafiche accattivanti ad ogni segno zodiacale una pizza.

“Cerchiamo di essere sempre attenti all’evoluzione della società, a come gli utenti si relazionano con le imprese e tra di loro. I social non sono più un fenomeno appannaggio dei millennials, ma una parte ormai imprescindibile della vita delle persone di tutte le età. Ecco perché puntiamo molto su questo servizio, che ormai insieme alla grafica rappresenta il core business della nostra impresa”, ha dichiarato l’Account Manager Antonio Iodice a margine della manifestazione.

E allora: in bocca al lupo ai tre giovani, creativi e curiosi Emagraphici.

Comunicato stampa