Festa della Birra, l’assessore Marino: “Bene l’iniziativa. Disagio giovanile non va sottovalutato”

Festa della Birra, l’assessore Marino: “Bene l’iniziativa. Disagio giovanile non va sottovalutato”

L’esponente della Giunta esprime soddisfazione per la manifestazione. Poi sull’aggressione al ragazzino: “Anche con questi eventi si combatte il malessere dei giovani”


L’esponente della Giunta esprime soddisfazione per la manifestazione. Poi sull’aggressione al ragazzino: “Anche con questi eventi si combatte il malessere dei giovani”

GIUGLIANO – Il week-end appena passato ha visto tantissime persone affollare le strade del centro storico grazie alla “Festa della Birra” organizzata dall’associazione Coigiass con il patrocinio del Comune di Giugliano. L’unica nota stonata è stata l’aggressione ad un ragazzino (finito in ospedale) da parte di altri minorenni nella serata di domenica (LEGGI).

Ecco di seguito il bilancio dell’assessore Miriam Marino, esponente della giunta con deleghe a Commercio e Pubblica Istruzione, contattata dalla nostra redazione:

“La manifestazione è andata veramente bene e, questo, nonostante che il primo freddo si sia fatto sentire, soprattutto nella serata di venerdì.  Un ottima affluenza di pubblico in tutte e tre le giornate testimoniano della validità dell’impegno profuso dalla macchina organizzativa e della volontà della gente di voler tornare a vivere la città.
Le splendide cornici di Piazza Gramsci e di Piazza Matteotti, e quella del Corso Campano, destinata nel breve periodo ad essere completato nel tratto da Piazza Annunziata a Piazza San Nicola, hanno fatto da palcoscenico ad una festa che ha dato finalmente alla gente la possibilità di incontrarsi, sedere e parlare, di sentire buona musica dal vivo, di vedere spettacoli ed eventi sportivi, di mangiare e bere scegliendo tra le tante eccellenze offerte dai numerosi esercenti che hanno partecipato all’iniziativa.

Una menzione particolare merita anche la discreta, quanto concreta e visibile presenza delle forze dell’ordine, garantita dalla Polizia Municipale e dalla Polizia di Stato. La presenza della polizia municipale su piazza Gramsci ha anche consentito di risolvere immediatamente uno screzio tra minorenni e di portare immediato soccorso ad un ragazzino in esso coinvolto.

Quest’ultimo episodio non va assolutamente sottovalutato e, in quest’ottica, ben vengano le iniziative come quella appena conclusa: la presenza delle forze dell’ordine oltre gli orari ordinari ha fatto si che quella che, con buona probabilità, è stata una semplice ragazzata, non abbia potuto trasformarsi in un episodio con effetti più gravi, come ad esempio, quanto accaduto ieri sera stessa al Vomero, dove addirittura pare che ci siano stati dei ragazzi con ferite di arma da taglio.

Il disagio giovanile può essere affrontato anche con l’aiuto di queste iniziative. La noia, lo scarso valore dato alla cosa pubblica, il mancato rispetto del prossimo e degli spazi pubblici ancorchè attrezzati, va combattuto attraverso delle iniziative che fanno capire alle persone quanto di bello è possibile fare i questi spazi e come è possibile viverli insieme, crescendo sia dal punto di vista umano che nel senso civico”.