Omicidio del “re delle mele” Galdiero, condannato a 30 anni il socio

Omicidio del “re delle mele” Galdiero, condannato a 30 anni il socio

Arriva la sentenza per il killer dell’imprenditore di Calvizzano. Il pm aveva chiesto l’ergastolo CALVIZZANO – Niente carcere a vita come richiesto


Arriva la sentenza per il killer dell’imprenditore di Calvizzano. Il pm aveva chiesto l’ergastolo

CALVIZZANO – Niente carcere a vita come richiesto dal pm. Pasquale Savanelli, 54enne di Teano, è stato condannato a 30 anni di reclusione per l’omicidio di Gennaro Galdiero, il “re delle mele” ucciso nel maggio 2014 con 6 colpi di pistola in auto nei pressi del casello autostradale di Caianello, in provincia di Caserta.

Il giudice di Santa Maria Capua Vetere ha riconosciuto la premeditazione ma non l’aggravante dei futili motivi. Savanelli è stato condannato anche al pagamento delle spese a favore delle parti civili: la compagna, i figli, i genitori ed il fratello.

L’imprenditore ortofrutticolo originario di Calvizzano fu ucciso a 41 anni e morì dopo qualche ora in ospedale. Era l’amministratore delegato del consorzio “Aop Serena”, di cui anche Savanelli era socio.

Nella foto, a sinistra Gennaro Galdiero, a destra Pasquale Savanelli.