Raffica di controlli della polizia a Giugliano. Blitz nelle Palazzine e in altre zone

Raffica di controlli della polizia a Giugliano. Blitz nelle Palazzine e in altre zone

Gli agenti hanno eseguito numerose perquisizioni in abitazioni e punti di ritrovo. Proseguono le indagini per il caso “Paparella” GIUGLIANO – Diverse


Gli agenti hanno eseguito numerose perquisizioni in abitazioni e punti di ritrovo. Proseguono le indagini per il caso “Paparella”

GIUGLIANO – Diverse unità della Polizia di Stato sono state impegnate quest’oggi in controlli a tappeto in diversi punti della città. Gli uomini del locale commissariato, coordinati dal primo dirigente Pasquale Trocino, sono stati supportati anche dall’Unità Cinofila e dagli Artificieri.

L’attenzione degli agenti si è focalizzata soprattutto sulle “Palazzine” (complesso Ina Casa tra via San Vito e via Colonne), roccaforte di Michele De Biase detto “Paparella”, ritenuto un esponente del clan Mallardo, scomparso da più di un mese e per il quale si ipotizza l’omicidio. La settimana scorsa alcuni malviventi tentarono di colpire anche il figlio ma il tentativo fallì.

Sono state controllate poi diverse zone limitrofe e del centro storico con perquisizioni domiciliari ad alcuni pregiudicati ritenuti vicini alla criminalità organizzata. Passati al setaccio anche punti di ritrovo come bar e circoli.

Un’operazione simile da parte della Polizia (con 50 persone identificate), era stata eseguita solo pochi giorni fa. Il tutto rientra proprio nell’ambito delle indagini per capire cosa sia successo negli ambienti camorristici locali e cosa ruota attorno al mistero di Paparella.