Viola ripetutamente la sorveglianza speciale, in cella affiliato al clan Frizziero

Viola ripetutamente la sorveglianza speciale, in cella affiliato al clan Frizziero

L’uomo aveva l’obbligo di soggiorno nel comune di Villa Literno. E’ un appartenente al gruppo camorristico egemone nei quartieri napoletani di Posillipo


L’uomo aveva l’obbligo di soggiorno nel comune di Villa Literno. E’ un appartenente al gruppo camorristico egemone nei quartieri napoletani di Posillipo e Torretta 

VILLA LITERNO – I carabinieri del Comando Stazione di Villa Literno, hanno tratto in arresto MASTROIANNI Armando, classe 84, pregiudicato, appartenente al “clan Frizziero”.

I militari dell’Arma gli hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord, su richiesta della locale Procura.

Il provvedimento è la conseguenza delle molteplici violazioni rilevate e comunicate all’Autorità Giudiziaria dagli stessi carabinieri della Stazione di Villa Literno riguardanti la sorveglianza speciale, con obbligo di soggiorno nel comune di Villa Literno, cui lo stesso era sottoposto.

La sorveglianza speciale, che prevedeva l’obbligo di non uscire dall’abitazione prima delle 06.00 e dopo le 21.00 e di presentarsi all’autorità di pubblica sicurezza dal lunedì al sabato dalla ore 08.00 alle 09.00 e dalle 18.00 alle 19.00, gli era stata applicata dal Tribunale di Napoli Sezione Misure di Prevenzione.

Il Mastroianni, che si era reso irreperibile, è stato individuato ed arrestato in Napoli presso un’abitazione dove era stato appena sottoposto agli arresti domiciliari a seguito di arresto, in flagranza, proprio per “violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno”.

Il 31 enne è stato condotto presso  la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.