Frattamaggiore, smontavano moto rubate. Tre arresti in città

Frattamaggiore, smontavano moto rubate. Tre arresti in città

Alla vista degli agenti i malviventi hanno tentato la fuga. Sequestrate anche chiavi, pinze e cacciaviti


FRATTAMAGGIORE – Guai per tre frattesi sorpresi a smontare moto ricettate. Gli agenti del Commissariato di P.S. “Frattamaggiore” ieri pomeriggio hanno tratto in arresto tre persone del posto: Sossio Caruso, 35enne pregiudicato e sorvegliato speciale; Maurizio Sorvillo, 30 anni, e Giuseppe Cristofaro, 22 anni.

Verso le 15,00 di ieri, una volante del Commissariato, nel transitare in via Marconi ha notato i predetti che, all’interno di un cortile, armeggiavano vicino a due ciclomotori, smontandoli pezzo per pezzo.

All’arrivo della polizia i malfattori hanno cercato di dileguarsi, ma sono subito stati raggiunti e bloccati dagli agenti, i quali hanno poi accertato che uno dei due motocicli era oggetto di una denuncia di furto presentata il giorno prima in provincia di Caserta, mentre il secondo non era tra quelli da ricercare.

La polizia ha anche rinvenuto e sequestrato chiavi, pinze, cacciaviti ed altro utilizzati per lo smontaggio delle moto. Sorvillo, Cristofaro e Caruso sono stati quindi dichiarati in arresto e per quest’ultimo è scattata anche la denuncia in stato di libertà per la violazione delle prescrizioni imposte dalla sorveglianza speciale.