Ancora bufera sul sindaco a cinque stelle di Quarto, l’accusa è di abuso edilizio

Ancora bufera sul sindaco a cinque stelle di Quarto, l’accusa è di abuso edilizio

La Capuozzo si difende: “Attacco politico creato con materiale trafugato negli uffici, pubblicherò tutto online” QUARTO – Amministrazione a cinque stelle ancora


La Capuozzo si difende: “Attacco politico creato con materiale trafugato negli uffici, pubblicherò tutto online”

QUARTO – Amministrazione a cinque stelle ancora nella bufera, a Quarto, con il sindaco Rosa Capuozzo alle prese con una nuova grana: dopo le accuse di aver favorito la tipografia del marito e di aver minacciato un consigliere di opposizione, il primo cittadino infatti dovrà rispondere circa un presunto abuso edilizio compiuto nella sua abitazione.

Oggetto del contendere un sottotetto cui è stata cambiata la destinazione in civile abitazione, secondo la Capuozzo entro il 30 aprile del 2003 – data entro la quale gli abusi erano “sanabili” – versione che sarebbe però smentita da un dossier corredato da foto aerea che attesterebbe i lavori non ancora cominciati al 12 maggio dello stesso anno, e dunque dopo la scadenza prevista. In pratica, secondo la documentazione inviata da un privato a carabinieri e consiglieri di opposizione, la famiglia del sindaco avrebbe realizzato l’opera e poi chiesto il condono cambiando la data dei lavori.

La Capuozzo si difende definendo il gesto come “un attacco politico creato ad arte con materiale trafugato dagli uffici competenti” e promettendo la pubblicazione online i risultati dell’indagine che lei stessa avrebbe fatto avviare, contattando i carabinieri. In attesa di ulteriori sviluppi, però, l’unica città campana con un’amministrazione M5S vive ancora un momento di forte instabilità politica.