Camorra, torna in cella fedelissimo dell’ex boss Pasquale Galasso

Camorra, torna in cella fedelissimo dell’ex boss Pasquale Galasso

I reati sono stati commessi negli anni ’80. Il 56enne era il braccio destro dell’esponente di spicco della “Nuova Famiglia”, cartello camorristico


I reati sono stati commessi negli anni ’80. Il 56enne era il braccio destro dell’esponente di spicco della “Nuova Famiglia”, cartello camorristico che scatenò una sanguinosa faida con la Nco di Raffaele Cutolo

HINTERLAND – Carmine VORRARO, di 56anni, era uno degli uomini più fidati dell’ex boss Pasquale Galasso, che si unì al sodalizio criminale conosciuto come la “Nuova famiglia” di Carmine Alfieri, un tempo egemone nel Comune di Poggiomarino e nell’area vesuviana in generale.

Gli agenti del Commissariato di P.S. “San Giuseppe Vesuviano”, stamane, lo hanno arrestato conducendolo alla casa circondariale di Poggioreale.

Vorraro, dovrà scontare una pena di 6 anni ed 8 mesi di reclusione, oltre alla misura di sicurezza della libertà vigilata per la durata di 1 anno, per reati commessi dal 1980 al 1992, in quanto riconosciuto colpevole di associazione per delinquere aggravata dal metodo mafioso.

La Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello ha emesso nei suoi confronti un ordine di carcerazione, eseguito dai poliziotti in mattinata.