Chalet, ritardi nell’apertura. La REM si difende: “Aspettiamo il Genio Civile”

Chalet, ritardi nell’apertura. La REM si difende: “Aspettiamo il Genio Civile”

Dopo le accuse dei giorni scorsi, la ditta incaricata dal Comune spiega i motivi dello slittamento nella consegna. Entro fine novembre la


Dopo le accuse dei giorni scorsi, la ditta incaricata dal Comune spiega i motivi dello slittamento nella consegna. Entro fine novembre la struttura sarà nelle mani dell’affidatario

GIUGLIANO – Diventa un rimpallo di reponsabilità la questione del ritardo nell’apertura dello Chalet di Piazza Gramsci. Dopo le accuse mosse dall’imprenditore José Rispo (LEGGI ), che giustificava lo slittamento dell’inaugurazione con i lavori al rallentatore, la ditta incaricata dal Comune per la manuntenzione, la REM, si difende: “Se la struttura non è stata ancora consegnata, di certo la colpa non è della ditta. Aspettiamo le autorizzazioni del Genio Civile. Entro fine novembre, se tutto va bene, lo Chalet sarà nelle mani dell’affidatario.”

La ditta si è occupata di rendere lo Chalet agibile. Sarà adesso compito dell’Italced S.r.l. occuparsi delle finiture e dell’impiantistica. Molto dipenderà anche dalla collocazione del piano bar e dei punti luce. La struttura, nella migliore delle ipotesi, potrebbe aprire proprio durante le vacanze di Natale. Rispettati i nuovi tempi di consegna, sarà compito di Rispo e della sua squadra ridare lo Chalet di Piazza Gramsci ai giuglianesi nel più breve tempo possibile.