Controlli in tutto il giuglianese nella notte di Halloween: 6 arresti e 12 denunciati

Controlli in tutto il giuglianese nella notte di Halloween: 6 arresti e 12 denunciati

Condotte 4 persone in carcere per aggravamento di misura cautelare. A Licola un 19enne ubriaco ed evaso dai domiciliari ha tentato di


Condotte 4 persone in carcere per aggravamento di misura cautelare. A Licola un 19enne ubriaco ed evaso dai domiciliari ha tentato di ferirsi ed è stato ricoverato in tso. Scoperti anche contrabbandieri e persone alla guida senza patente

HINTERLAND – I carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania, diretti dal capitano Antonio De Lise, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio in occasione della notte di Halloween nel corso del quale hanno denunciato in stato di libertà 12 persone e arrestato 6 soggetti destinatari di provvedimenti restrittivi e un uomo evaso dai domiciliari e trovato in stato di alterazione nei pressi di un locale pubblico che ha cercato di procurarsi delle ferite.

Gli arrestati sono:

Venosa Francesco, 29 anni, residente a Giugliano in via Pigna, Mazzarella Diego, 28 anni, residente a Giugliano in via Biagio Riccio, Barrese Marco, 30 anni, residente a Melito di Napoli sulla Circumvallazione Esterna, Palmieri Francesco, 45 anni, residente a Qualiano in via Pirandello, tutti già noti alle forze dell’ordine e raggiunti da ordinanze di aggravamento di misura cautelare che ne hanno disposto la custodia in carcere in sostituzione di quella ai domiciliari, dopo ripetute violazioni agli obblighi accertate dalla stazione carabinieri.

Di Nardo Giuseppe, 56 anni, residente a Qualiano in via Rossini e già noto alle forze dell’ordine, raggiunto da un ordine di carcerazione domiciliare emesso dalla Procura di Napoli. Dovrà espiare la pena residua di 18 giorni di reclusione poiché riconosciuto colpevole di associazione di tipo mafioso, a Qualiano nel 2006;

Un 19enne di Giugliano in Campania già noto alle forze dell’ordine e sottoposto ai domiciliari che in evidente stato di ebrezza nei pressi di un locale in via San Nullo a Licola alla vista dei carabinieri aveva cercato di procurarsi delle lesioni, venendo prontamente bloccato. Sul posto è stato fatto intervenire personale del 118, che oltre a sedarlo è stato costretto a ricoverarlo in tso presso un reparto psichiatrico.

I denunciati in stato di libertà:

7 persone che nel corso di controlli alla circolazione stradale sono state sorprese alla guida di altrettante autovetture senza aver conseguito la patente;

Un 44enne di Sant’Antimo, un 47enne di Marano nonché una 67enne e un 38enne di Villaricca, un 40enne di Qualiano che durante perquisizioni personali e veicolari sono stati trovati in possesso di 30, 55, 215 e 40 pacchetti di sigarette di contrabbando.

Venosa, Mazzarella, Palmieri e Barrese sono stati tradotti a Poggioreale; Di Nardo Giuseppe è stato sottoposto a regime di detenzione domiciliare.

Il 19enne si trova invece presso il reparto psichiatrico dell’ospedale di Pozzuoli in attesa di rito direttissimo.