Giugliano, “colpo di scena” di Poziello: il capo staff è Guido Mariniello

Giugliano, “colpo di scena” di Poziello: il capo staff è Guido Mariniello

Il M5S aveva parlato di “bando inutile”. L’ufficialità già 2 settimane fa ma lo si apprende solo ora. ECCO IL DECRETO GIUGLIANO


Il M5S aveva parlato di “bando inutile”. L’ufficialità già 2 settimane fa ma lo si apprende solo ora. ECCO IL DECRETO

GIUGLIANO – Tutto come previsto, verrebbe da dire. Nessuna sorpresa. Il sindaco Antonio Poziello ha scelto il responsabile dello staff: si tratta di Guido Mariniello. La nomina è avvenuta già da due settimane ma lo si apprende solo oggi. Il decreto n. 57 del 29 ottobre 2015, infatti, almeno fino a stamattina non è stato pubblicato sul sito del Comune. La nostra redazione è riuscita comunque ad ottenere il documento che vi mostriamo (foto alla fine dell’articolo).

Del “caso Mariniello”, da sempre uomo-ombra dell’attuale primo cittadino, si è discusso molto nelle passate settimane. Il consigliere del M5S Nicola Palma presentò una richiesta di accesso agli atti per vederci chiaro sull’entourage di Poziello, all’interno del quale ci sarebbero stati degli “abusivi”. Il sindaco corse dunque ai ripari con l’istituzione dell’ufficio staff e la pubblicazione di un avviso di selezione per l’assunzione di un componente esterno.

Dopo questa mossa, però, le polemiche s’infiammarono ancora di più. Per molti, infatti, era inutile creare un’aspettativa di lavoro e far perdere tempo agli interessati se il nome era già deciso.

Poziello, nonostante le accuse, è andato diritto per la sua strada e, su base fiduciaria, ha scelto proprio Mariniello, considerato tra le domande di partecipazione pervenute “il più confacente alle necessità dell’Ufficio Staff in ragione delle esperienze maturate come risultanti dal curriculum” e dopo aver attestato “la sussistenza del rapporto fiduciario esistente”.

La selezione è stata velocissima: bando pubblicato il 9 ottobre, scadenza il 27 dello stesso mese e dopo soli due giorni è arrivata  la nomina. In questi casi, di solito, una commissione di esami per la selezione di posti interni o esterni redige una graduatoria e la manda al dirigente o funzionario del Settore Personale. Quest’ultimo non è tenuto a pubblicarla se non la ritiene legittima e, tra l’altro, ci sono anche precedenti simili al Comune di Giugliano. Non in questo caso, il decreto è stato firmato solo dal sindaco.

Insomma, confermate le previsioni dei grillini. L’incarico del componente esterno dura fino alla scadenza del mandato del sindaco. Lo stipendio è di 21.166, 71 euro all’anno (categoria D1) più altri 5.164,00 euro annui lordi riguardanti il trattamento accessorio (stabilito con la delibera di Giunta n.44).

ECCO IL DECRETO: 

12240058_10208448882965140_4207275629701573679_n 11255094_10208448883325149_513064585266508583_n