Giugliano, testa di maiale insanguinata appesa sulla porta della moschea di via Marconi

Giugliano, testa di maiale insanguinata appesa sulla porta della moschea di via Marconi

Il macabro ritrovamento poco dopo mezzanotte. Sulle mura anche scritte inneggianti a Vladimir Putin. Chiaro il gesto intimidatorio nei confronti della comunità


Il macabro ritrovamento poco dopo mezzanotte. Sulle mura anche scritte inneggianti a Vladimir Putin. Chiaro il gesto intimidatorio nei confronti della comunità musulmana

GIUGLIANO – Una testa di maiale insanguinata è stata appesa all’ingresso dell’associazione culturale islamica dell’Unione di via Marconi a Giugliano. Uno sfregio e una provocazione commessi durante la notte contro i fedeli musulmani nei cui confronti, dopo i drammatici fatti di Parigi,  si è alzata fortemente l’attenzione. Si tratta della testa di un piccolo suino, appesa con un grosso filo di ferro intrecciato alla ringhiera dei locali di via Marconi adibito da tempo a Moschea e usato come luogo di preghiera da parte dei frequentatori dell’associazione islamica.

12246731_10208448550836837_4608354658324258393_nSulle mura dei locali sono apparse anche scritte inneggianti al premier russo Vladimir Putin. Proprio la scorsa settimana l’associazione aveva condannato gli attacchi terroristici di Parigi, dichiarando alla nostra redazione: “Il comportamento dei terroristi non è musulmano, noi non siamo così” ( LEGGI ). Le dichiarazioni però, evidentemente, non hanno fermato gli intenti intimidatori di chi questa notte ha compiuto un gesto a dir poco macabro.