Pd, Pacilio nominato vice-commissario da Peppe Russo: “Riporterò la politica al centro della discussione”

Pd, Pacilio nominato vice-commissario da Peppe Russo: “Riporterò la politica al centro della discussione”

Da outsider a pilastro del nuovo partito democratico. L’avvocato dal basso profilo traghetterà i democrat fino al congresso del prossimo dicembre GIUGLIANO


Da outsider a pilastro del nuovo partito democratico. L’avvocato dal basso profilo traghetterà i democrat fino al congresso del prossimo dicembre

GIUGLIANO – A quanto pare il suo low profile è stato premiato. Così da outsider delle primarie – secondo non eletto con 900 voti lo scorso maggio –  è diventato un uomo di partito. L’avvocato Raffaele Pacilio è stato nominato oggi “commissario vicario” del PD di Giugliano dal commissario Beppe Russo. Una nomina importante, visto che Pacilio avrà il compito di portare i democratici fuori dal pantano delle polemiche e traghettarli fino al prossimo congresso, previsto, secondo le ultime indiscrezioni, per il mese di dicembre.

“Sono felice dell’indicazione del commissario – ha dichiarato a Il Meridiano News – cercherò di portare il meglio del Pd nella città e di riportare la politica al centro del dibattito”. Il riferimento – implicito – è di certo alle spaccature degli ultimi mesi e alla diaspora dei pozielliani, su cui pende la spada di Damocle dell’espulsione. “Voglio che nel partito torni la serenità. Il mio sarà un ruolo di sintesi tra le diverse anime del Pd e di coordinamento. Ascolterò tutti, finché la mia funzione non sarà esaurita con l’inizio della fase congressuale.”