Scoperta piazza di spaccio casalinga protetta da telecamere. Arrestate 2 sorelle

Scoperta piazza di spaccio casalinga protetta da telecamere. Arrestate 2 sorelle

Durante la perquisizione i carabinieri hanno rinvenuto centinaia di dosi di cocaina ed oltre 2mila euro in contanti. Il sistema di videosorveglianza


Durante la perquisizione i carabinieri hanno rinvenuto centinaia di dosi di cocaina ed oltre 2mila euro in contanti. Il sistema di videosorveglianza è stato rimosso

NAPOLI – Blitz anti-droga nel Rione Sanità. I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Napoli Stella hanno arrestato per spaccio e detenzione di stupefacenti Raia Veronica, 34 anni e la sorella Amalia, 32 anni, entrambi del luogo e già note alle forze dell’ordine.

Durante un servizio di osservazione su via Montesilvano, area sotto l’influenza del clan camorristico “Sequino”, i militari dell’Arma hanno notato che le 2 sorelle dalla loro abitazione spacciavano stupefacenti a giovani acquirenti, attraverso le feritoie del cancello d’ingresso, protette da un sofisticato sistema di video sorveglianza con 4 telecamere puntate sulle strade circostanti che trasmettevano le immagini ad un monitor posto all’interno del loro appartamento.

Bloccate e perquisite sono state trovate in possesso di 124 dosi di cocaina, per un peso complessivo di 49,5 grammi e di 2.073 euro in denaro contante, ritenuti provento d’illecita attività.

Il complesso sistema di videosorveglianza, abusivamente installato per monitorare l’afflusso degli acquirenti e l’eventuale arrivo delle forze dell’ordine, è stato rimosso e sequestrato.

Le arrestate sono state tradotte nel carcere di Pozzuoli.