Sede centrodestra-liste, Alfonso Sequino (FI): “Per rinascere serve l’aiuto di tutti”

Sede centrodestra-liste, Alfonso Sequino (FI): “Per rinascere serve l’aiuto di tutti”

Il capogruppo delle forze politiche di centrodestra spiega l’apertura del punto di incontro in via Marconi e lancia una frecciata alla maggioranza:


Il capogruppo delle forze politiche di centrodestra spiega l’apertura del punto di incontro in via Marconi e lancia una frecciata alla maggioranza: “Rincorrono tessere e segreterie, le urgenze sono altre”

GIUGLIANO – Tra i principali promotori del nuovo laboratorio politico che riunisce i partiti centrodestra e le liste civiche (LEGGI) c’è il consigliere Alfonso Sequino, capogruppo di Forza Italia-Fratelli d’Italia in Consiglio comunale.
Ecco le sue dichiarazioni sull’iniziativa:
“La sede di via Marconi – spiega l’esponente di FI – vuole essere un punto di ritrovo per tutti quei cittadini che simpatizzano o militano per il centrodestra e non, che intendono partecipare in prima persona alla vita politica locale, offrendo un contributo alla città anche attraverso i consiglieri eletti. Non è una vera e propria sede istituzionale come quella partitica ma è unicamente una nuova fabbrica di idee tesa a favorire la rinascita della città attraverso la partecipazione democratica”.
Per il consigliere si tratta di un progetto innovativo per la città di Giugliano. “Credo sia la prima volta che in città si veda un esperimento simile – sottolinea Sequino –  e cioè che i partiti e le liste civiche si uniscano sotto un unico tetto strizzando l’occhio alla cittadinanza ed all’associazionismo a prescindere dalle bandiere.  Ci auspichiamo una grande partecipazione, un percorso unitario ed omogeneo tra forze per conseguire il bene comune.  L’appello alla partecipazione  è principalmente rivolto ai giovani anche se crediamo fermamente che il rinnovamento passa attraverso le idee e non è un fattore squisitamente anagrafico”.
“A breve – aggiunge – saremo chiamati a trattare argomenti di estrema importanza per la nostra città come il PUC (ex piano regolatore) che disegnerà la città del futuro dove cresceranno i nostri figli e pertanto riteniamo opportuno stare tra la gente per raccogliere impressioni e spunti di riflessione. Giugliano per rinascere ha bisogno dell’aiuto di tutti”.
Il consigliere chiude poi con una stoccata alla maggioranza: “Non possiamo attendere questa maggioranza e i partiti che rincorrono appartenenze, tessere, sigle, ruoli e segreterie. Abbiamo cose più importanti a cui dar peso e che la città chiede con urgenza. La campagna elettorale dura un mese e termina con le elezioni”.