Giugliano, immobili abusivi acquisiti al patrimonio comunale: stop abbattimenti

Giugliano, immobili abusivi acquisiti al patrimonio comunale: stop abbattimenti

Arriva la decisione della giunta. Salvi gli “abusi di necessità” GIUGLIANO – E’ pronta la delibera anti-abbattimenti. L’indiscrezione emerge a seguito della


Arriva la decisione della giunta. Salvi gli “abusi di necessità”

GIUGLIANO – E’ pronta la delibera anti-abbattimenti. L’indiscrezione emerge a seguito della riunione di giunta che si è tenuta ieri mattina. Gli immobili abusivi saranno infatti acquisiti al patrimonio comunale al fine di evitare gli abbattimenti (almeno per i cosiddetti “abusi di necessità”) e sopperire anche alla mancanza di edilizia residenziale.

Della questione si discuteva da tempo ed anche in campagna elettorale il tema è stato al centro del dibattito dopo le proteste avvenute proprio in quel periodo ed il pressing di molti cittadini ed associazioni. Il sindaco Poziello rivelò il suo orientamento in tal senso anche subito dopo il suo insediamento per risolvere “un problema di ordine pubblico ma anchedi natura sociale”, sottolineando comunque che “poi andrebbe fatta una valutazione caso per caso, una verifica della staticità dell’edificio innanzitutto”.

Lo stop alle ruspe con l’acquisizione al patrimonio comunale, quindi, permetterà a coloro che vivono all’interno di queste case – con diritto di prelazione – di continuare a farlo (dopo aver accertato il rispetto delle norme urbanistiche) pagando un canone di locazione al Comune con l’eventuale possibilità di riscatto. Gli immobili abusivi potranno anche essere usati come case popolari o altri scopi di pubblica utilità.