Milanese girava in centro con mezzo milione di euro falsi. Arrestato dalle Fiamme Gialle

Milanese girava in centro con mezzo milione di euro falsi. Arrestato dalle Fiamme Gialle

L’uomo ha tentato di fuggire. E’ stato bloccato dopo 10 minuti. Nell’auto sono state trovate 50mila banconote da 10 euro contraffatte


HINTERLAND –  Girava in auto con mezzo milione di euro contraffatti. Ieri, ad effettuare il sequestro nei confronti di A.F. di anni 39, milanese, i militari della Guardia di Finanza. In servizio di perlustrazione del territorio, su un auto civetta, le Fiamme Gialle hanno notato la guida estremamente pericolosa che il malvivente effettuava fra le vie cittadine di Casoria. Affiancato dall’auto dei finanzieri, che si qualificavano e gli intimavano l’ALT, il predetto rispondeva ponendosi in fuga ad alta velocità che si concludeva dopo 10 minuti con uno speronamento all’auto delle fiamme gialle che lo avevano chiuso al fine di evitare danni alla circolazione ed ai passanti.

mezzo milioneDopo aver immobilizzato il fuggitivo ed effettuato le perquisizioni di rito sulla persona e sull’automezzo sono state ritrovate all’interno del bagagliaio, quattro scatole di cartone, contenenti oltre 500.000 euro nel taglio da 10. I preliminari accertamenti effettuati sulle banconote hanno permesso di constatarne la pregevole fattura, in grado di ingannare facilmente chiunque ne fosse venuto in possesso. Non è tanto l’importo che ha stupito quanto il fatto che si tratta di banconote false della nuova serie Europa introdotta dalla BCE, appena dal settembre 2014, con nuove caratteristiche di sicurezza proprio per contrastare il fenomeno del falso ampiamente diffuso in tutti i Paesi dell’Unione.

Si tratta del primo sequestro di banconote della nuova serie mai effettuato in Europa ed è indicativo che è avvenuto nell’hinterland partenopeo ove la produzione italiana di banconote false meglio nota come “Napoli Group” ha radici storiche. L’arrestato, A.F,. è stato deferito alla Procura della Repubblica di Napoli Nord che ha assunto immediatamente la direzione delle indagini.

Questo è un ulteriore colpo messo a segno da parte dei militari del , dopo lo smantellamento di 5 stamperie clandestine negli ultimi due anni, a testimonianza del costante impegno del Corpo nel contrasto al falso monetario, a tutela dei cittadini, dell’economia legale e dei mercati finanziari.