“Alto impatto” dei carabinieri a Bagnoli: arrestato anche un giuglianese

“Alto impatto” dei carabinieri a Bagnoli: arrestato anche un giuglianese

Controlli a tappeto nell’area flegrea con sequestri di droga e mezzi, sanzioni a parcheggiatori abusivi e ben 17mila euro di multe per violazioni al codice della strada


NAPOLI – Servizio “alto impatto” dei militari dell’Arma a Bagnoli: 2 arresti, sequestrata droga e sanzionati parcheggiatori abusivi.

I carabinieri della compagnia Bagnoli infatti, supportati dai colleghi del 10° Reggimento “Campania”, hanno effettuato controlli a tappeto nell’area flegrea.

Due le persone arrestate: Cosmo Iadonisi, 32enne di Giugliano in Campania, già noto, ritenuto contiguo alla criminalità di quella zona, colpito da un ordine di carcerazione per una condanna a 2 anni e 1 mese di reclusione per associazione finalizzata allo spaccio di stupefacenti; Aldo Riccio, 34enne di Napoli, arrestato in flagranza per evasione dagli arresti domiciliari. Era tranquillamente a passeggio per le strade di Pianura. Entrambi sono stati tradotti a Poggioreale.

Perquisite una decina di abitazioni alla ricerca di armi e droga. Nel  Rione Traiano, nascosti in un anfratto negli spazi condominiali delle palazzine di edilizia popolare, i militari hanno trovato e sequestrato 165 grammi di marijuana (suddivisa in 92 dosi), 22 grammi di cocaina (46 dosi), 18 grammi di hashish, bilancini di precisione, sostanze da taglio e altro materiale per il confezionamento delle dosi.

Durante il servizio sono state 11 le persone denunciate in stato di libertà a vario titolo per guida senza patente, contrabbando di tabacchi, ricettazione, furto di energia elettrica e violazione delle prescrizioni inerenti la sorveglianza speciale.

8 i giovani segnalati alla Prefettura di Napoli quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Sanzionati 13 soggetti trovati a fare i parcheggiatori abusivi nei pressi di locali della movida (cinema, centri commerciali, locali pubblici) ai quali sono stati sequestrati oltre 150 euro.

Controlli anche alla circolazione stradale: contestate violazioni per ben 17mila euro (prevalentemente per mancata copertura assicurativa, guida senza casco, mancata revisione), sequestrati 22 ciclomotori e 4 autovetture.