Carmine ha bisogno di sangue, dal Pausilipon: “Venite a donare da gennaio in poi”

Carmine ha bisogno di sangue, dal Pausilipon: “Venite a donare da gennaio in poi”

Tante donazioni in questi giorni grazie al tam tam mediatico. Il piccolo è affetto da anemia emolitica da citomegalovirus

@Raffaele Silvestri

NAPOLI – Carmine ha 4 anni, ed è gravemente malato. Soffre di anemia emolitica da citomegalovirus, un nome spaventoso dietro cui si cela il meglio noto Herpes: un virus molto comune che può infettare chiunque e che – una volta contratta l’infezione – rimane latente nell’organismo per tutta la vita, ma che nel caso di Carmine può rivelarsi letale, al punto che il piccolo è costretto a continue trasfusioni e chi lancia l’appello sui social dice che c’è bisogno “di un miracolo”.

Ora è ricoverato al Pausilipon, dove dovrà trascorrere anche queste festività natalizie, e il tam tam mediatico sta facendo effetto: dalla struttura ci dicono che in tanti si stanno recando a donare sangue in questi giorni, tanto che – fermo restando l’utilità del gesto a prescindere – è stato chiesto alla nostra redazione di invitare i volontari a recarsi nel reparto infantile del Santobono da gennaio in poi.

Carmine è di gruppo 0 negativo, un gruppo raro per il quale quindi è ancor più difficile il reperimento. Ma può donare chiunque, sarà poi la direzione sanitaria a smistare il sangue raccolto per i casi in cui è necessario. Per mettersi in contatto con la struttura basta collegarsi al sito del SANTOBONO PAUSILIPON.