Caterina vive fuori dal mondo, dimenticata da tutti. L’assurda vicenda a Mondragone

Caterina vive fuori dal mondo, dimenticata da tutti. L’assurda vicenda a Mondragone

Una figlia strappata via contro la sua volontà, una baracca sporca senza servizi. E le responsabilità di chi avrebbe dovuto curare il suo caso. La storia raccontata da Le Iene


MONDRAGONE – Il servizio andato in onda ieri sera a Le Iene, curato da Matteo Viviani, ha fatto luce su una storia a dir poco surreale. Quella di Caterina Valente, una donna residente a Mondragone che vive completamente fuori dal mondo, e nella quale i ruoli di coprotagonisti svolti dalle istituzioni e da una vicina non sono affatto chiari.

La storia. Caterina è analfabeta, vive nel più completo degrado, in una baracca sporca e priva dei più elementari servizi, e soprattutto risulta assegnataria di una pensione di 365 euro mensili, che però – stando a quanto dichiara – non ha mai ritirato. In realtà pare non  conoscere nemmeno il valore dei soldi. A prendersi cura di lei, attualmente, è una cugina incontrata quasi per caso, e che oggi le fa da mangiare. La stessa che ha contattato la trasmissione televisiva mandando un video che mostrava le condizioni fatiscenti della casa.

schiappa
Il sindaco di Mondragone

Nessun’assistenza. A Caterina Valente sarebbe inoltre stata tolta una figlia contro la sua volontà, e l’assistente sociale che avrebbe dovuto curare il suo caso è risultata non solo ignorante in materia ma – alle domande della iena Viviani – anche reticente. Viene infatti mostrato un documento, a firma proprio dell’assistente sociale, col quale se ne attesta la maternità. Dove sia la figlia, oggi quindicenne, non è dato saperlo. Nel video, la donna dice che la vicina la prese con sé anni fa, e che da allora non ha voluto più fargliela vedere.

Il sindaco non sa nulla. Le Iene hanno convinto il sindaco della città, Giovanni Schiappa, a far visita per la prima volta alla donna. Il primo cittadino, nel servizio, è apparso visibilmente scosso dalle precarie condizioni in cui vive Caterina Valente, dichiarando di impegnarsi in prima persona per aiutarla. Ma le mezze risposte dei servizi sociali, le farneticanti accuse della vicina – che le aveva fatto da tutrice fino a qualche anno fa – e le dichiarazioni della cugina di Caterina gettano più di qualche ombra su questo caso. Un caso che al giorno d’oggi ci appare più unico che raro.

Che si tratti di incuria, di superficialità o addirittura di malafede da parte di chi aveva la responsabilità ed il dovere di intervenire sul caso di Caterina Valente, al momento non è possibile stabilirlo. Ma ci si può fare un’idea guardando il servizio che Le Iene hanno mandato in onda ieri sera, e che vi riproponiamo con il link alla pagina ufficiale del programma Mediaset.

GUARDA IL VIDEO