Aggressione choc, professore pestato a sangue da un branco di studenti

Aggressione choc, professore pestato a sangue da un branco di studenti

L’insegnante aggredito dopo un rimprovero a un gruppo di ragazzi dell’istituto “Gallo” di Aversa che lanciava oggetti in campo. Danneggiate anche auto in sosta


ORTA DI ATELLA – Dopo il caso di Frattamaggiore di pochi giorni fa, un altro episodio di ordinaria follia all’istituto tecnico “Gallo” di Aversa. Secondo la ricostruzione fornita dal portale edizionicaserta.it, un professore sarebbe stato aggredito giovedì scorso in occasione della partita organizzata nella settimana dello studente tra ragazzi della succursale e della centrale al palazzetto dello Sport di Orta di Atella.

La vicenda. L’insegnante, un 53enne, avrebbe rimproverato alcuni ragazzi che al termine della gara lanciavano oggetti in campo dagli spalti, tra cui pezzi di legno. Il professore avrebbe accompagnato uno dei teppisti fuori alla struttura, trascinandolo con la forza, ma ad attenderlo ci sarebbe stato un gruppo di ragazzini che lo avrebbe massacrato di botte e lasciato a terra sanguinante.

Guerriglia urbana. Neanche gli insegnanti della succursale di Orta di Atella sarebbero riusciuti a riportare la calma. Gli studenti aversani si sarebbero barricati negli spogliatoi e soltanto l’intervento della Polizia avrebbe permesso agli studenti e ai professori di raggiungere l’autobus. Il veicolo poi sarebbe stato scortato, mentre, in un clima da guerriglia urbana, i baby-teppisti avrebbero danneggiato delle automobili in sosta, tra cui quella del professore pestato a sangue. Sui fatti indaga la Polizia di Stato. Ora è caccia al branco.

Immagine: archivio