Due rumeni sorpresi a bruciare rifiuti speciali. Entrambi in manette

Due rumeni sorpresi a bruciare rifiuti speciali. Entrambi in manette

I due avevano appiccato un rogo all’interno di un campo agricolo. Sono stati bloccati dai Carabinieri


VILLA LITERNO – Due rumeni sorpresi a bruciare rifiuti. I Carabinieri del comando Stazione di Villa Literno, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, per “Combustione illecita di rifiuti”, i cittadini SArbu Viorel Daniel cl.1985, e Vasile Iustin Lucan cl.1978, entrambi domiciliati in Frignano.

I Carabinieri hanno bloccato gli attuali indagati all’interno di un terreno agricolo, di proprietà di C.S.  di Villa Literno, dopo che avevano appiccato un incendio la cui combustione coinvolgeva rifiuti speciali di varia tipologia come verificato dal sopralluogo successivamente effettuato dai Vigili del Fuoco di Aversa. Il terreno è stato sottoposto a sequestro.

Gli arrestati, espletate le formalità di rito, venivano sottoposti agli arresti domiciliari presso la loro abitazione, in attesa del rito direttissimo.