Giugliano si connette all’Europa. In arrivo lo sportello europeo

Giugliano si connette all’Europa. In arrivo lo sportello europeo

Tutti i bandi comunitari saranno pubblicati sul sito del Comune e verrà creato un ufficio per supportare le realtà territoriali interessate. Maggiori


Tutti i bandi comunitari saranno pubblicati sul sito del Comune e verrà creato un ufficio per supportare le realtà territoriali interessate. Maggiori opportunità anche per i giovani attraverso l’interscambio culturale

GIUGLIANO – Il Comune di Giugliano avrà una “finestra europea”. La decisione è stata presa nel corso dell’ultima riunione di giunta con l’approvazione di una delibera presentata dall’assessore alle Politiche Sociali Vincenzo Mauriello. L’obiettivo è quello di favorire l’accesso ai finanziamenti comunitari e l’interscambio culturale, sostenendo così la crescita della cultura europea nella terza città della Campania.

Tutti i bandi europei, quindi, saranno pubblicati sul sito web istituzionale ed il Comune, attraverso la creazione di un “euro desk”, coordinerà le associazioni e gli altri enti interessati alla partecipazione di tali progetti.

“Sul sito istituzionale del Comune avremo una finestra legata all’agenzia Europa 2020, – spiega l’assessore Mauriello – quest’adesione ci permetterà di ricevere in modo diretto tutti i bandi. Questo è un primo passo. Giovedì prossimo invece sarà attivato l’euro desk. Io ed il sindaco Poziello abbiamo deciso infatti di creare uno sportello europeo per dare la possibilità soprattutto ai giovani che potranno così andare in Europa (tirocini e seminari culturali) e noi ospiteremo giovani europei delle altre città. L’ufficio europeo sarà aperto presso i Servizi Sociali e per risparmiare se ne occuperà un componente interno che viene dall’ufficio Piu Europa”.

“Il Comune sarà partner assieme alle realtà territoriali, – aggiunge il delegato al Welfare dell’esecutivo cittadino – i soldi non arriveranno mai all’ente comunale ma ad associazioni, cooperative e scuole. Insieme dovranno costruire una rete che verrà appoggiata dal Comune. Appena arrivato un bando faremo insomma un avviso pubblico. L’obiettivo è far crescere la cultura europea ed uscire dalle dimensioni di Giugliano attraverso un interscambio culturale. Se le associazioni restano solo qui non cresceremo mai. Alla fine quindi – conclude Mauriello – si arriverà ad un hub sociale che riguarda vari temi e guarda all’Europa”.