Dramma Giustino, era appena diventato padre. Critica la situazione di Maurizio

Dramma Giustino, era appena diventato padre. Critica la situazione di Maurizio

Il 23enne morto nell’incidente di domenica notte era un ragazzo d’oro che sognava di farsi una famiglia. Ancora in prognosi riservata il 20enne ricoverato invece al Cardarelli


ARZANO – E’ ancora scossa la città di Arzano per la scomparsa di Giustino Procino, il 23enne deceduto a seguito dell’incidente avvenuto domenica notte sulla variante di Aversa. Amici e parenti lo ricordano come un ragazzo d’oro, che aveva voglia di lavorare e faceva di tutto per costruirsi una famiglia. A rendere ancora più drammatica la vicenda il fatto che fosse diventato da poche settimane padre. Adesso il bimbo crescerà soltanto con la mamma.

Restano intanto critiche le condizioni di Maurizio Sagliocco, il 20enne, anche lui di Arzano, rimasto gravemente ferito nell’incidente. E’ ricoverato all’ospedale Cardarelli di Napoli, dove viene tenuto sotto costante osservazione dai medici del nosocomio. Per lui fratture multiple.

Quadro clinico invece in via di miglioramento per i ragazzi che viaggiavano con Giustino al momento dello schianto fatale. Domenico C. e Giuseppe R., rispettivamente 18 e 25 anni, anche loro di Arzano, potrebbero presto lasciare l’ospedale Moscati di Aversa dove sono ricoverati.

LEGGI ANCHE:

ARZANO PIANGE PER GIUSTINO