Lascia l’auto in viale Iodice e per recuperarla rompe la catena con una tenaglia

Lascia l’auto in viale Iodice e per recuperarla rompe la catena con una tenaglia

La strada è in attesa di collaudo, ma è stata aperta per agevolare la sosta in queste sere di festeggiamenti. Lucchetto e catena ripristinati dal comitato Giugliano la Città Natale


GIUGLIANO – Ancora tempo di festeggiamenti,  nel centro cittadino giuglianese, e con il corso Campano ravvivato da carrozze, attori e figuranti il traffico veicolare risente di prevedibili rallentamenti. Per agevolare la sosta, in questi giorni, è stato anche aperto il cancello che separa via Vittorio Veneto da viale Primo Aviere Luigi Iodice, strada che costeggia la scuola del I° Circolo e la separa dai locali del vicino Banco di Napoli, ma qualcuno ieri notte si è attardato un po’ troppo nella sosta, ed è ricorso alle maniere forti per recuperare la macchina.

IodiceViale Primo Aviere Luigi Iodice è ancora chiusa al traffico, in attesa del collaudo definitivo che darà alla città un utile raccordo tra via Labriola, via Veneto e piazza Gramsci. Al momento, però, il cancello resta chiuso da un catenaccio che ne impedisce l’accesso, l’apertura è stata consentita in queste sere di festeggiamenti ma solo fino ad una certa ora: la notte scorsa – testimoni ci dicono fossero circa le due – chi è tornato a riprendere l’auto non ha trovato di meglio che armarsi di tenaglia e forzare la catena, per poi allontanarsi comodamente dal luogo del misfatto.

Il gesto incivile è stato notato da alcuni collaboratori del comitato Giugliano la Città Natale che gestisce i festeggiamenti: sono stati loro, stamattina, a ricomprare lucchetto e catena. Ancora ignote le generalità del parcheggiatore-fai-da-te.