Non si fermano all’alt dei Carabinieri, arrestati dopo un inseguimento sulla circumvallazione

Non si fermano all’alt dei Carabinieri, arrestati dopo un inseguimento sulla circumvallazione

Erano in tre, con loro anche un 14enne di Giugliano che è stato denunciato. Sarebbero i rapinatori a bordo di un SH già segnalati nelle ultime settimane


GIUGLIANO – Non si sono fermati all’Alt dei carabinieri. In manette due presunti rapinatori che giravano a bordo di un Honda SH 300. Le forze dell’ordine li hanno acciuffati lungo la circumvallazione esterna tra Giugliano e Mugnano.

Si tratta di Massimo Mazzarella, 39enne di Napoli noto alle forze dell’ordine, e Luca Pezzella, 18enne di Giugliano in Campania.

Denunciato invece in stato di libertà un 14enne di Giugliano in Campania, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale in concorso.

I tre non si sono fermati all’alt dei Carabinieri della Compagnia di Giugliano e dell’Aliquota Radiomobile guidata dal tenente Giuseppe Viviano. Da lì sarebbe nato un rocambolesco inseguimento.

Una volta bloccati, i malviventi non sono stati trovati in possesso di alcuna refurtiva, ma è probabile si tratti della banda che ha messo a segno diversi colpi sulla circumvallazione esterna a danno di decine di automobilisti, già segnalati da giorni alle forze dell’ordine.

Gli arrestati sono stati giudicati con rito direttissimo, a seguito del quale per il primo sono stati disposti gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico. Per l’altro è stato convalidato l’arresto.

Per entrambi il processo sarà celebrato in data da decidersi.