Tentata estorsione, indagato consigliere grillino di Quarto

Tentata estorsione, indagato consigliere grillino di Quarto

Nel mirino della magistratura sarebbe finito anche un presunto caso di voto di scambio


QUARTO – Una nuova bufera nella cittadina flegrea. Giovanni De Robbio, consigliere comunale M5S di Quarto, sarebbe indagato per tentata estorsione aggravata. Quest’ultimo con oltre mille preferenze è stato il più votato alle ultime elezioni.

Come riporta Il Mattino.it, la vicenda riguarda il dossier sul condono edilizio dell’abitazione del sindaco Rosa Capuozzo. Il consigliere di maggioranza avrebbe infatti chiesto al sindaco grillino di essere “accontentato” sulla gestione dello stadio comunale Giarrusso altrimenti i documenti sarebbero diventati pubblici, come si è poi verificato (LEGGI).

Il pm Henry John Woodcock titolare dell’inchiesta, sta seguendo anche un altro filone d’indagine sul presunto voto di scambio alle ultime amministrative. Tra gli indagati ci sono l’ex assessore Mario Ferro e Alfonso Cesarano, titolare dell’omonima ditta di onoranze funebri. Il primo avrebbe chiesto l’assunzione del figlio al cimitero in cambio di voti mentre il secondo sarebbe stato molto interessato allo stadio Giarrusso.

(foto copertina: De Robbio (a sinistra, maglia rossa) con il sindaco Capuozzo e Roberto Fico).